Social

“WORK-HER” - IL LAVORO CHE INCONTRA LE DONNE

Ruvo di Puglia Cronaca
  • venerdì 17 febbraio
  • letto: 70 volte

“Le imprese al femminile sono ormai una presenza stabile nell'ampio panorama delle PMI e per questo è più che mai necessario fornire notizie utili, anzi essenziali su bandi e incentivi per l'imprenditoria femminile, sui finanziamenti previsti”

A dirlo Luciana Di Bisceglie Presidente Terziario Donna Confcommercio Bari BAT nel corso dell’incontro “ Work – Her” organizzato da Confcommercio Bari BAT e Confcommercio Terziario Donna Bari Bat, a Ruvo di Puglia. Di Bisceglie ha aggiunto Secondo i dati di Unioncamere infatti, le donne hanno sempre più voglia di fare impresa ed una impresa su tre è gestita da donne, inoltre le regioni del sud vedono al comando l’imprenditoria femminile. Sfruttando un trend decisamente positivo, abbiamo pensato di informare ancora ulteriormente le donne che vogliono diventare imprenditrici utilizzando gli strumenti offerti dalla Regione Puglia. Un servizio offerto da Confcommercio Bari BAT con il Terziario Donna sempre accanto a chi vuole fare impresa.”

Promuovere la presenza delle donne sul mercato del lavoro non è solo una questione di equità ma un investimento sul futuro di tutti. L’imprenditoria in rosa è cresciuta nell’ultimo periodo dello 0,8% e non c’è dubbio oramai che le donne sono il motore di una rivoluzione che può risollevare l’economia e, “Work-Her”, a tal proposito si conferma punto di riferimento per tutti coloro che vogliono cogliere al volo le opportunità previste per la propria attività.

Dopo i saluti istituzionali del Sindaco di Ruvo di Puglia Pasquale Chieco, di Antonello Soldani, Presidente Ordine Commercialisti ed Esperti Contabili di Trani sono intervenuti Luciana Di Bisceglie, Presidente Terziario Donna Confcommercio Bari/Bat, Roberto Maresca, Direttore Confidi Confcommercio Puglia, Pierpaolo Caliandro, Responsabile Funzioni e Sviluppo reti territoriali Puglia Sviluppo S.p.A., Vito D’Ingeo, Presidente Ascom Ruvo, Alessandro Ambrosi, Presidente CCIAA di Bari e Loredana Capone, Assessore Attività Produttive Regione Puglia

L’evento è stato promosso dalla Camera di Commercio di Bari, Confcommercio Bari/Bat, Confcommercio Terziario Donna, CIF, PugliaSviluppo, Ordine dei Commercialisti di Trani, Cat Confcommercio, con il patrocinio istituzionale del Comune di Ruvo di Puglia.

Alessandro Ambrosi, Presidente CCIAA di Bari. Ha spiegato “La collaborazione con la Regione Puglia già testata con successo su altri progetti, con questi bandi ha affinato l’azione nell’interesse delle nostre imprese Con gli strumenti che vengono presentati qui a Ruvo, ci rivolgiamo non solo a tutti quei giovani che hanno idee brillanti, e vogliono realizzarle, ma anche alle piccole e medie imprese che vogliono crescere in termini di investimenti, quindi di fatturato e di posti di lavoro”.

Vito D’Ingeo, Presidente Ascom Ruvo nel suo intervento ha sottolineato “l’incontro rappresenta un punto di partenza affinché tutte le parti presenti sul territorio, Ascom, Comune, Regione sinergicamente possono realizzare iniziative tese allo sviluppo del territorio, costituendo un volano per l’economia cittardina”

Incisivo e coinvolgente l’intervento di Loredana Capone, Assessore Attività Produttive Regione Puglia, che ha portato con soddisfazione portato dei numeri importanti all’attenzione della platea con le 4.329 domande preliminari di agevolazioni, ricevute da Puglia Sviluppo fino a gennaio 2017.

“I bandi regionali – ha detto la Capone - in favore dell’imprenditoria femminile e giovanile, come NIDI e il Microcredito sono solo uno strumento irrinunciabile per la Regione Puglia, che aiuta i giovani a diventare ‘padroni’ delle proprie idee, a darvi una forma pronta a rispondere a un’esigenza di vita e di mercato Un giovane che vuole aprire una attività di impresa per fuggire alla disoccupazione, deve sentirsi imprenditore, vedere il mercato e capire dove imporsi. I nostri bandi, il microcredito, non devono essere l’obbiettivo per cui nasce un’impresa ma lo strumento per fare impresa. A 594milioni di euro ammontano gli investimenti prenotati dall’anno scorso ad oggi solo con il Titolo II”

“Siamo soddisfatti - ha detto Leo Carriera Direttore di Confcommercio Bari BAT - della grande affluenza di giovani e donne oggi, per un appuntamento che vuole fornire al territorio gli strumenti idonei e l’opportunità di conoscere i bandi regionali Nidi, Microcredito, Titolo II, in favore dell’imprenditoria femminile e dei giovani. La nostra associazione rappresentando il tessuto economico della piccola media impresa, ha necessità per l’accesso a queste formule di informare e formare, quindi il compito di gestire queste nuove opportunità”

Chiudi Non visualizzare di nuovo