Social

Ruvo di Puglia - sabato 09 gennaio 2016 Cronaca

Uno dei ladri era un 43enne di Triggiano

Inseguimento ad alta velocità sulla Ruvo-Altamura, recuperato camion rubato

Questa notte, verso le tre, alcuni malviventi hanno preso da un deposito di Ruvo due mezzi. La Metronotte è riuscita a intercettarne uno carico di 80 quintali di olive

il camion con le olive rubate © metronotte ruvo
di La Redazione

Rubano due camion, di cui uno colmo di olive, e si danno alla fuga, arrendendosi soltanto dopo dieci chilometri in una strada poderale tra Terlizzi e Ruvo.

E' accaduto questa notte, verso le tre, quando il guardiano notturno di un deposito di prodotti agricoli in via Altamura a Ruvo ha allertato le pattuglie della Metronotte con una chiamata antirapina: alcuni ladri avevano portato via due automezzi parcheggiati nell'azienda. 

Le guardie giurate si mettono immediatamente sulle tracce dei veicoli, individuandone uno - quello carico di olive - sulla strada provinciale 151, lanciato ad alta velocità in direzione Altamura.

Ne nasce un lungo e pericoloso inseguimento, nel quale il ladro alla guida del camion cerca in tutti i modi di "seminare" gli agenti, con manovre spericolate e continue deviazioni attraverso strade vicinali. Tuttavia, dopo una fuga di circa dieci chilometri il malvivente, un 43enne di Triggiano, demorde e tenta disperatamente di abbandonare il mezzo, ma viene placcato e bloccato a terra dai coraggiosi metronotte.

Giunti tempestivamente sul posto, i Carabinieri della stazione di Ruvo di Puglia hanno preso in consegna il veicolo con il carico trafugato - quantificato in 80 quintali circa -, attivandosi per intercettare il secondo automezzo, che tuttavia è riuscito a far perdere le proprie tracce sulla strada provinciale 231 in direzione Foggia.

Lascia il tuo commento
La pubblicazione dei commenti deve rispettare alcune Regole di buon costume e rispetto nei confronti degli altri
Clicca qui per maggiori dettagli
Commenta
  • Violano la legge sulla stampa
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Sono scritti in chiave denigratoria
  • Contengono offese alle istituzioni o alla religione di qualunque fede
  • Incitano alla violenza e alla commissione di reati
  • Contengono messaggi di razzismo o di ogni apologia dell’inferiorità o superiorità di una razza, popolo o cultura rispetto ad altre
  • Contengono messaggi osceni o link a siti vietati ai minori
  • Includono materiale coperto da copyright e violano le leggi sul diritto d’autore
  • Contengono messaggi pubblicitari, promozionali, catene di S. Antonio e segnalazioni di indirizzi di siti web non inerenti agli argomenti trattati
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono.
Chiudi Non visualizzare di nuovo