Social

Ruvo di Puglia - lunedì 11 gennaio 2016 Cronaca

Nella notte tra venerdì e sabato

Furto di olive, il ladro verrà processato per direttissima

L'uomo, già noto alle forze dell'ordine, ha tentato prima la fuga sul camion rubato, poi a piedi

Il camion con le olive rubate © Metronotte Ruvo
di La Redazione

Su disposizione della Procura della Repubblica di Trani è stato trasferito in carcere ed è in attesa di giudizio direttissimo il 43enne di Triggiano che la notte tra venerdì e sabato ha rubato un camion carico di 80 quintali di olive da un'azienda ruvese specializzata nel settore in contrada Matine.

L'uomo, già noto alle forze dell'ordine, è stato arrestato con l'accusa di furto aggravato. Un allarme di intrusione ha raggiunto gli agenti della locale Metronotte, i quali a loro volta hanno avvertito i Carabinieri. Due gli automezzi trafugati, dei quali il secondo, quello non ancora ritrovato, era fortunatamente vuoto. Il triggianese invece, intercettato a poche centinaia di metri dal luogo del furto alla guida del camion Iveco, non ha esitato a innescare un pericoloso inseguimento, nonostante avesse gli pneumatici forati. Ha cercato di dileguarsi lungo le strade rurali, largamente accidentate, ma è stato accerchiato e si è visto costretto ad abbandonare il mezzo pesante. Inutile anche l’ulteriore tentativo di fuga attraverso i campi. L’uomo è stato bloccato ed arrestato.

Sono tuttora in corso accertamenti da parte dei Carabinieri finalizzati alla ricerca dell'altro camion e dell’identità dei complici.

Il mezzo recuperato è stato restituito al legittimo proprietario.

Lascia il tuo commento
La pubblicazione dei commenti deve rispettare alcune Regole di buon costume e rispetto nei confronti degli altri
Clicca qui per maggiori dettagli
Commenta
  • Violano la legge sulla stampa
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Sono scritti in chiave denigratoria
  • Contengono offese alle istituzioni o alla religione di qualunque fede
  • Incitano alla violenza e alla commissione di reati
  • Contengono messaggi di razzismo o di ogni apologia dell’inferiorità o superiorità di una razza, popolo o cultura rispetto ad altre
  • Contengono messaggi osceni o link a siti vietati ai minori
  • Includono materiale coperto da copyright e violano le leggi sul diritto d’autore
  • Contengono messaggi pubblicitari, promozionali, catene di S. Antonio e segnalazioni di indirizzi di siti web non inerenti agli argomenti trattati
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono.
Chiudi Non visualizzare di nuovo