Nel tardo pomeriggio di ieri

Sventato furto di attrezzature e fitofarmaci da un’azienda agricola

I malviventi avevano sbarrato i vialetti di accesso alla proprietà con macigni e rami d'albero e spostato le telecamere di sorveglianza, ma sono stati messi in fuga dalle pattuglie della Metronotte

Cronaca
Ruvo di Puglia sabato 06 febbraio 2016
di La Redazione
Metronotte
Metronotte © Metronotte Ruvo

Intorno alle 19 di ieri, ignoti malviventi hanno tentato il furto di attrezzature e fitofarmaci in una nota azienda agricola di Ruvo di Puglia, sita in contrada Belmonte. Prima di introdursi nei locali dove erano custoditi i beni nelle loro mire, hanno provato a sabotare l'impianto di videosorveglianza sollevando le telecamere, probabilmente spingendole verso l'alto con l'aiuto di un'asta. La manovra però non è sfuggita agli operatori di centrale della Metronotte, che monitoravano la situazione e hanno inviato sul posto tre pattuglie.

Raggiunto il luogo della segnalazione, i vigilantes hanno trovato i vialetti di accesso alla proprietà sbarrati da macigni e rami d'albero, che nelle intenzioni dei ladri avrebbero dovuto rallentare l'intervento delle vetture di servizio. Ma le guardie giurate, abbandonate le vetture, sono corse a piedi nell'azienda, mettendo in fuga i malviventi, che sono però riusciti a dileguarsi attraverso i fondi circostanti, aiutati dal buio.

Sul posto sono successivamente intervenuti i Carabinieri di Ruvo per i rilievi e le indagini di rito, e il proprietario il quale, dopo una rapida ricognizione, ha constatato con sollievo che errano stati portati via solo pochi flaconi di fitofarmaci. 

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Vincenzo Marella ha scritto il 06 febbraio 2016 alle 09:07 :

    Come sempre questi articoli sono un pò confusi e ambigui! Non si può parlare di sventato furto se hanno portato via dei flaconi di fitofarmaci!!! Cercate di scriverle bene le notizie.... Rispondi a Vincenzo Marella

    aldo lotito ha scritto il 09 febbraio 2016 alle 11:18 :

    certo tecnicamente non sarebbe uno "sventato furto" ma un "furto di qualche flacone", che rispetto ad un insieme considerevole di attrezzature, farmaci, mezzi, infrastrutture, prodotti e quant’altro si può trovare in una ben avviata e ben attrezzata azienda del genere...assumono dimensioni irrisorie. Pertanto è chiaro che l’intervento dei Metronotte, tra l’altro condotto immediatamente, coraggiosamente, nonostante i triboli di cui sono state cosparsi i vialetti, in aperta campagna... è chiaro che ha consentito di sventare un danno, che altrimenti sarebbe stato bello grosso. Due scatole di prodotti non sono un furto, sono una cavolata. Come vedi, caro Marella, anche in questo caso, l’ambiguità è in chi legge.Riguardati. Rispondi a aldo lotito

Le più commentate
Le più lette