Gestione della differenziata

Porta a porta, le proposte di Vito Cantatore

Il consigliere e candidato sindaco di "Un cantiere in Comune" propone un ordine del giorno da discutere nella massima assise cittadina

Politica
Ruvo di Puglia mercoledì 06 gennaio 2016
di La Redazione
Vito Cantatore, candidato sindaco di "Un cantiere in Comune" © RuvoLive.it

La differenziata porta a porta, partita lo scorso 1° dicembre a Ruvo, fa ancora discutere, e molto. Ad intervenire stavolta è il consigliere Vito Cantatore, candidato sindaco alle prossime amministrative con il movimento "Un cantiere in Comune", che ha redatto un ordine del giorno da discutere durante la prossima assise cittadina. Nove le «proposte per rendere più efficiente il servizio di raccolta», scrive.

«Fornire i cittadini di contenitori personalizzati per la raccolta dell’umido da conferire in strada nel giorno assegnato per il ritiro, prevedere la richiesta facoltativa di cassonetti condominiali personalizzati dotati di chiave, incrementare i giorni di ritiro della frazione umida da tre a quattro alla settimana». Questi i primi tre punti, a cui si aggiungono «attuazione del calendario della differenziata per il centro storico, informatizzazione (banca dati presso l'Asipu) di cittadini che necessitano di sacchetti rossi per lo smaltimento di pannetti, emanazione di apposita ordinanza sindacale inerente alle sanzioni per i trasgressori della regolamentazione in merito alla raccolta differenziata porta a porta, apertura dell’isola ecologica dalle 7 alle 19 dal lunedi al sabato e la domenica dalle 8 alle 12, con installazione di un sistema di videosorveglianza». Infine, il consigliere chiede l'«adeguamento del contratto di lavoro degli operatori aggiornato rispetto all’evoluzione del servizio».

Lascia il tuo commento
Le più commentate
Le più lette