Ieri nella Pinacoteca Comunale

Mariatiziana Rutigliani si presenta: «I cittadini devono tornare ad essere orgogliosi di essere ruvesi»

Presenti il viceministro dell’Economia Zanetti e il presidente di Scelta Civica Matarrese

Politica
Ruvo di Puglia sabato 05 marzo 2016
di Mariavaleria Stragapede
Mariatiziana Rutigliani si presenta © Giuseppe Ferrara

È iniziata ufficialmente ieri la campagna elettorale per Mariatiziana Rutigliani che, nella sala conferenze della Pinacoteca Comunale, ha presentato la propria candidatura alla cittadinanza, la cui presenza è stata considerevole. 

Ad affiancarla, tra gli altri esponenti politici quali il dottor D’Addato e il responsabile nazionale enti locali Mariano Rabino, il presidente di Scelta Civica, Salvatore Matarrese: «Ho condiviso il percorso politico di Mariatiziana sin dalle prime battute, il nostro senso civico è fuori di dubbio» esordisce.

Fermo l’appoggio alla candidata che l’onorevole definisce una «persona capace, determinata e funzionale al necessario cambiamento della politica che dovrà essere riempita di contenuti e persone vere, in grado di rispondere responsabilmente del proprio operato». Giunte inoltre considerazioni critiche sulla cattiva gestione dei fondi comunitari stanziati per il meridione e andati persi nella programmazione precedente, che Matarrese definisce «grandi occasioni di lavoro perdute contrassegnate da gravi colpe di chi governa». Il vantaggio di una candidatura espressione di una lista civica è quello di essere liberi da una struttura partitica e non «imbrigliati nelle logiche della politica», conclude.

Presente anche il viceministro dell’economia Enrico Zanetti che esprime il sostegno alla Rutigliani, inserendolo in un contesto politico nazionale di cui l’onorevole si è fatto portavoce, annunciando per il prossimo 19 marzo a Roma l’avvìo della rete nazionale delle liste civiche “Cittadini per l’Italia” assieme al “Cantiere dei moderati”.

«È proprio la presenza di queste liste che sosterranno anche Mariatiziana lo strumento per ricostituire uno spazio politico fuori dalle logiche di palazzo ma con persone che nei territori hanno forte passione civica», sostiene Zanetti.

A seguire è la candidata a prendere la parola, evidentemente emozionata per una candidatura che lei stessa ha ammesso esser venuta fuori da «una serie di incontri, discussioni, litigi, entrate e uscite».

Per la Rutigliani questa sarà una sfida personale che inevitabilmente le sottrarrà del tempo in quanto anche madre e professionista, ma che è decisa a portare avanti per poter far sì che «i cittadini tornino ad essere orgogliosi di essere ruvesi e scopo della coalizione sarà pertanto ridare speranza al nostro paese». Esplicita la denuncia ad un apparato burocratico che blocca la vita economica della città e che impedisce di dare nuova linfa al centro storico. «Non sono proclami da campagna elettorale i nostri. La realtà economica del Comune è nota a tutti, ma è possibile fare del turismo e della cultura un’attrattiva. Ciò che manca è il coraggio di contrastare un sistema clientelare che non ci ha consentito di andare avanti».

Importante per la candidata che in prima linea siano le persone che quotidianamente vivono le criticità e non i partiti che già hanno deluso e ai cittadini è ancora aperto l’invito ad «entrare nella nostra squadra, mantenendo i nostri princìpi ispiratori e avendo fortemente a cuore Ruvo».

Lascia il tuo commento
Le più commentate
Le più lette