Testimonial della parata le due squadre cittadine di pallavolo vincitrici dei rispettivi campionati: la Tecno Switch e la Michele Caroli

Ruvo oggi diventa “Una città che gioca”

Saranno circa ​700 le persone in corteo. Animeranno la città dalle 17 fino a sera. Il direttore artistico Tommaso Scarimbolo: «Tipo l’inaugurazione delle Olimpiadi, solo più divertente e folle»​

Altri Sport
Ruvo di Puglia venerdì 19 maggio 2017
di La Redazione
I percussionisti della scuola delle arti musicali e performative Bembé
I percussionisti della scuola delle arti musicali e performative Bembé © Comune di Ruvo di Puglia

«Tipo la sfilata dell’inaugurazione delle Olimpiadi, solo più divertente e folle». Le parole di Tommaso Scarimbolo, direttore artistico dell’iniziativa voluta e promossa dall’Assessorato allo Sport del Comune nell’ambito della XXV Edizione del “Maggio sportivo”, spiegano solo in parte la formula rinnovata che avrà quest’anno il corteo “Una città che gioca”, in programma oggi dalle 17 fino a sera.

Un serpentone umano festoso e colorato, composto dai giovani atleti delle società e delle associazioni sportive ruvesi, e dai bambini e dai ragazzi delle scuole di ogni ordine e grado in tenuta sportiva, attraverserà le vie del centro cittadino interpretando gli spazi pubblici come un grande campo da gioco. Raduno alle 16.30 e partenza da piazza Cavallotti angolo corso Jatta e arrivo in una piazza Matteotti allestita per l’occasione con attrezzature per calcio, basket, volley, judo e tiro con l’arco.

Si stima la partecipazione di circa 700 rappresentanti di varie discipline e di diverso livello. Ad animare la parata anche 40 percussionisti della scuola delle arti musicali e performative Bembé.

Per l’occasione, il Comandante della Polizia municipale ha disposto con un’ordinanza, a partire dalle 17 e fino alle 22, il divieto di transito e di sosta ambo lati per tutti i veicoli su piazza Cavallotti e lo sbarramento in zona Matteotti e Cavallotti, autorizzando i veicoli circolanti su corso Gramsci a proseguire su corso Cotugno e viceversa e a quelli provenienti da via De Gasperi di riversarsi su corso Cotugno e corso Gramsci.

Testimonial della parata saranno le due squadre cittadine di pallavolo vincitrici dei rispettivi campionati: la Tecno Switch, neopromossa nel campionato femminile di serie C, e la Michele Caroli, che ha appena conquistato la serie D maschile. Gli atleti delle due compagini daranno vita a una breve dimostrazione e parteciperanno attivamente all’intera manifestazione.

«La città come campo di gioco, lo spazio pubblico come luogo di socializzazione e divertimento: questo – ha detto l’assessore Monica Filograno – è il nostro modo di intendere lo sport. Non solo agonismo, non tanto competizione, quanto occasione di confronto e opportunità per promuovere il benessere collettivo. Una prova generale di quello che si potrà fare nei prossimi mesi, attivando nuove energie per diffondere sempre di più la cultura dello sport».

Lascia il tuo commento
commenti
Le più commentate
Le più lette