Dopo un anno di lavoro arriva la messa a punto

Cuboid, l’idea ruvese per condividere foto su Facebook “usando un braccialetto”

Un’idea di Michele e Luigi Barile: «Basta registrarsi, avvicinare il proprio bracciale al totem e scattarsi una foto che, in tempo reale, viene pubblicata sulla bacheca personale di Facebook»

Attualità
Ruvo di Puglia giovedì 10 aprile 2014
di Francesca Elicio
Cuboid
Cuboid © n.c.

La tecnologia va avanti, e sembra andare avanti partendo dal nostro piccolo territorio. A testimonianza di ciò abbiamo “Cuboid”, un totem touch screen che rende possibile la condivisione di contenuti sociali senza l'ausilio di smartphone, tablet o pc, ma, soltanto di un braccialetto identificativo chiamato Social Tag.

La realizzazione di questo apparecchio è nata grazie all’idea di Michele e Luigi Barile, laureandi in ingegneria informatica che lavorano presso la Vi.Ba. Software Engineering, azienda ruvese che eroga servizi informatici ad aziende e privati.

Abbiamo intervistato i due inventori, che hanno raccontato da cosa è nata l’idea del prodotto.

«L'idea è nata da un episodio nel quale i nostri genitori, vedendoci tardare di ritorno da una discoteca, hanno cominciato a preoccuparsi. C'era un modo per tranquillizarli senza dover uscire dal locale per telefonargli? Si, un semplice bracciale che pubblicasse in tempo reale quello che noi stessimo facendo in disco e quindi tranquillizzare il papà e la mamma in apprensione.

Ecco che nacque Cuboid, nome scaturito dalla forma cubica dei cubi da discoteca ma allo stesso tempo con un accenno alla forma che il totem ha avuto ovvero quella di un cubo allungato.

Dopo un anno di lavoro e messe a punto, il prodotto fu pronto a varcare la soglia della nostra

azienda verso una fascia di clientela alquanto sconosciuta ma al tempo stesso variegata.

Tutti infatti, da una pizzeria, ad un parrucchiere, ad una concessionaria d'auto, a un club, lido possono godere delle potenzialità di questo strumento di Social Media Marketing.

Non bisogna fare altro che registrarsi, avvicinare il proprio bracciale al totem e scattarsi una foto che, in tempo reale viene pubblicata sulla bacheca personale di Facebook, corredata di logo dell'azienda che ospita cuboidi e geolocalizzata per mostrare ai propri amici che noi siamo in questo posto, e ci stiamo divertendo un sacco.

Il nostro motto è fondere la vita online con quella offline delle persone, ovvero la vita vera. Rendere gelosi e curiosi i nostri amici di Facebook che sempre più tenderanno ad informarsi circa il luogo in cui siamo stati e, perchè no, a venire a trovarci seduta stante.

Cuboid, nelle sue soluzioni più avanzate, offre anche altre possibilità come la condivisione di spot pubblicitari, immagini e slogan rendendo social tutto ciò che può essere comunicato a tutti in tempo reale e personalizzato. Con soli 1000 possessori del braccialetto Social Tag, i contenuti possono essere visualizzati da 100.000 visitatori nel esatto momento in cui essi vengono postati.

Oggi Cuboid è diventato l'oggetto del desiderio per il lido più famoso d'Italia, il Samsara Beach di Gallipoli. Al momento conta già più di 300 iscritti dopo un solo giorno di utilizzo.

La Vi.Ba. Software Engineering è una azienda che nel difficile contesto economico in cui è inserita riesce ad investire in queste nuove tecnologie sempre più indispensabili poiché legate alla trasformazione del tessuto sociale che va mutando giorno per giorno».

Per chiunque avesse bisogno di informazione è possibile rivolgersi alla seguente pagina Facebook.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Dr. Zoidberg ha scritto il 13 aprile 2014 alle 10:57 :

    questo è uno degli aspetti della tecnologia che...lasciano a bocca aperta...come abbiamo fatto senza fin’ora??? Rispondi a Dr. Zoidberg

Le più commentate
Le più lette