Le interviste di RuvoLive.it

La carica dei 100 e lode, Luigi Sallustio

«Il mio sogno nel cassetto? Dare un contributo significativo nella battaglia contro malattie gravi e difficilmente curabili​»

Attualità
Ruvo di Puglia domenica 12 agosto 2018
di Elena Albanese
Luigi Sallustio
Luigi Sallustio © Luigi Sallustio

Continuano le interviste di RuvoLive.it ai ragazzi che hanno ottenuto il massimo dei voti – cum laude - agli ultimi esami di maturità negli istituti superiori cittadini.

Oggi parliamo con Luigi Sallustio, ruvese, neo diplomato al liceo scientifico "Orazio Tedone", indirizzo ministeriale.

Gli esami

Che traccia hai svolto nella prima prova?

Ho svolto la traccia di ambito tecnico-scientifico relativa alla clonazione, poiché era più vicina ai miei interessi e passioni.

Qual è stato il momento più difficile degli esami?

L'esame di Stato nel suo complesso non è stato molto impegnativo, ma lo è stato gestire l'emozione e la pressione nei giorni precedenti le prove.

Raccontaci brevemente com'è andato l'orale.

Avendo presentato un percorso interdisciplinare riguardo l'evoluzione molecolare (l'evoluzione darwiniana applicata alla biologia molecolare), il colloquio è stato prettamente di carattere scientifico. Non sono mancate però domande sull'area umanistica, dalla quale non si può prescindere. La commissione si è mostrata interessata alle mie argomentazioni e disponibile all'ascolto.

Oltre ai membri interni ed esterni della commissione, hanno assistito al colloquio diversi amici e compagni di classe che hanno voluto condividere con me questo momento.

Tra passato e futuro

Cosa ti mancherà di più del liceo?

Sicuramente ciò che mi mancherà di più sarà l'affetto dei professori e i miei compagni di classe, con cui ho condiviso tanti bellissimi momenti.

A quale facoltà ti sei iscritto?

Non mi sono ancora iscritto ad alcuna facoltà, in quanto mi sto ancora preparando per i test d'ammissione.

Cosa vorresti fare da grande?

Sono molto interessato alla ricerca in ambito biomedico.

Qual è il tuo sogno nel cassetto?

Il mio sogno nel cassetto consiste nel dare un contributo significativo nella battaglia contro malattie gravi e difficilmente curabili.

Il presente

Ti aspettavi questo risultato?

Sì, mi aspettavo questo risultato, in quanto lo considero il frutto del mio impegno costante in questi cinque anni.

Come hai festeggiato quando l'hai saputo?

Non amo molto i festeggiamenti, però ho condiviso con i miei genitori e i miei amici questo risultato.

Dove sei andato in vacanza e con chi?

Sono andato in vacanza in Alto Adige con la mia famiglia e spero di poter trascorrere qualche altro giorno di vacanza a settembre in compagnia dei miei amici.

Lascia il tuo commento
commenti