La nota dell'Amministrazione

Scuola "Bovio", si riapre a settembre

Il Comune ha individuato nel Por Puglia 2014-2020 i finanziamenti necessari per la realizzazione degli interventi di miglioramento della sicurezza antisismica programmati nei mesi scorsi

Attualità
Ruvo di Puglia mercoledì 19 aprile 2017
di La Redazione
Le aule della "Bovio" dopo i lavori © Raffaella Anna Dell'Aere

Entro settembre 2017, i piccoli studenti della scuola primaria "Giovanni Bovio" torneranno a studiare nella sede storica di largo Di Vagno. Il Comune ha infatti individuato il percorso per la realizzazione degli interventi di miglioramento della sicurezza antisismica programmati nei mesi scorsi.

I lavori, che dovranno essere eseguiti prima del completamento delle opere di adeguamento degli impianti antincendio e di efficientamento energetico attualmente appaltate, verranno finanziati con fondi regionali nell’ambito dei Por Puglia 2014-2020: Asse 10 “nvestire nell'istruzione, nella formazione e nell'apprendimento permanente” – Azione 10.8 “Investimenti per la riqualificazione degli edifici scolastici. Contributi agli investimenti ad Amministrazioni locali”. L’ufficio tecnico comunale è al lavoro per definire i termini dell’appalto.

La notizia è stata condivisa nei giorni scorsi dal sindaco Pasquale Chieco e dall’assessore all’Istruzione Monica Filograno a una delegazione dell’Istituto guidata dal dirigente, il professor Giuseppe Quatela, nel corso di una riunione tenutasi nella sede del Municipio.

«Mantenendo fede all’impegno preso con il Dirigente, con le famiglie, con i bambini e con tutta la città – ha detto il Primo cittadino - abbiamo definito il percorso che porterà al miglioramento antisismico della "Bovio" in tempi ragionevoli.

La "Bovio" è solo la prima, tra le scuole cittadine, a essere sottoposta a questo tipo di intervento; stesso procedimento riguarderà nei prossimi anni anche gli altri istituti di nostra competenza. I lavori che stiamo per appaltare, infatti, rientrano in un progetto complessivo di questa Amministrazione che mira al miglioramento della sicurezza antisismica di tutte le scuole comunali cittadine».

Attualmente l’edificio è comunque agibile e sicuro, poiché le prove geologiche e le indagini diagnostiche strutturali realizzate in occasione dei lavori hanno fornito riscontri positivi in situazione statica, e tuttavia una simulazione con strumentazione informatica per valutare il livello di rischio sismico della struttura ha evidenziato l’esigenza di un miglioramento di tali condizioni.

Lascia il tuo commento
Le più commentate
Le più lette