Sabato scorso

Raccolta alimentare, ruvesi generosi

Molti i prodotti donati. Il presidente NoixVoi Cosimo Colaprice: «Attraverso la rete Orizzonti siamo riusciti a creare un canale di aiuti con la Caritas cittadina». Prossimo appuntamento a dicembre

Attualità
Ruvo di Puglia martedì 10 ottobre 2017
di Giuseppe Tedone
Raccolta alimentare
Raccolta alimentare © Claudio C. Ferraro

Sabato scorso si è svolta nei supermercati Dok, Famila e A&O la raccolta alimentare straordinaria organizzata dall’associazione Orizzonti di Trani. Nell’iniziativa sono state coinvolte anche le città di Andria, Corato, Bisceglie, Barletta e Ruvo di Puglia. Nel nostro paese erano presenti i volontari di NoixVoi onlus e della Caritas cittadina, che hanno creato una sinergia fra le tre realtà coinvolte, collaborazione che continuerà anche nel successivo appuntamento previsto nel mese di dicembre.

Notevoli le quantità di prodotti raccolte: 11 confezioni di pannolini, una confezione di patatine, 29,5 litri di latte, 18 kg di pelati, 43 barattoli di legumi, 13 kg di farina, 16 confezioni di dolci, 65 confezioni di omogeneizzati, 37 confezioni di biscotti, due bottiglie di latte per bambini, una confezione di filetto di sgombro, sette confezioni di pastina per bambini, una confezione di taralli, 26 kg di zucchero, 1 litro d’olio, 62,5 kg di pasta e due kg di pastina, 18 confezioni di tonno, 1 kg di patate, 5 litri di succo di frutta, quattro confezioni di biscotti per bambini, tre kg di caffè, tre confezioni di yogurt, nove barattoli di passata di pomodoro, una confezione di polenta, due confezioni di pane bianco, due confezioni di fette biscottate e un kg di riso.

«Per essere coinvolto solo un punto vendita (il Dok di via Scarlatti, ndr), la risposta è stata molto soddisfacente – ha commentato il presidente di NoixVoi Cosimo Colaprice -. Come associazione non vogliamo semplicemente fare delle attività per i poveri, ma l’obiettivo è creare occasioni di incontro e riflessione al fine di contribuire, insieme, all’edificazione di una società più giusta e coesa.

Il volontariato, così come la voglia di mettersi al servizio del più bisognoso, non è la soluzione al problema della povertà dilagante, ma una buona pratica che deve essere adottata dalla comunità, perché attraverso di essa è possibile tessere quella rete di relazioni che consentono di intercettare i casi più nascosti e dare risposte temporanee ma pur sempre immediate.

Far parte della rete di Orizzonti costituisce una nota di orgoglio da parte nostra, in quanto abbiamo creato un canale costante di aiuti nella città a supporto della Caritas.

Siamo consapevoli che la povertà esiste e non si potrà cancellare, tuttavia è fondamentale lavorare al fianco delle istituzioni nel costruire una società che sia sempre più inclusiva e meno individualista. I risultati di questa giornata molto positivi, ci consentono di preparare l’appuntamento cittadino della raccolta alimentare nel mese di dicembre, che vedrà coinvolte tantissime associazioni e parrocchie, attraverso la partecipazione di giovani, adulti, animatori ed educatori con l’obiettivo di creare occasioni di incontro e crescita comune, importanti per la comunità ma altrettanto per ciascuna persona che ne fa parte. Un ringraziamento alle quattro volontarie che erano presenti con noi e hanno contribuito alla grande nell’aiutarci a raccogliere più alimenti possibili. Il nostro obiettivo è proprio quello di avvicinare i più giovani al mondo del volontariato e ci stiamo riuscendo».
Lascia il tuo commento
commenti
Le più commentate
Le più lette