Domani, 11 ottobre

Giornata mondiale delle bambine e delle ragazze, palazzo Avitaja si tinge di arancio

​Il Comune di Ruvo di Puglia ha deciso di aderire alla campagna #Indifesa, promossa e realizzata dalla Ong Terre des hommes, per sensibilizzare al rispetto e alla prevenzione della violenza

Attualità
Ruvo di Puglia martedì 10 ottobre 2017
di La Redazione
Lo striscione a palazzo Avitaja
Lo striscione a palazzo Avitaja © RuvoLive.it

È comparso questa mattina sulla sede del Municipio a palazzo Avitaja lo striscione arancione con la scritta “11 ottobre: Giornata mondiale delle bambine e delle ragazze”. È la testimonianza visibile dell’adesione del Comune di Ruvo di Puglia al Manifesto “#indifesa per una città a misura delle bambine e delle ragazze” e della partecipazione attiva alla ricorrenza di domani.

La campagna “#Indifesa”, supportata dal Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali e dal Dipartimento per le Pari opportunità del Governo italiano, è realizzata e promossa dalla Ong Terre des hommes (da oltre cinquant’anni impegnata nella protezione dell’infanzia) e rappresenta uno strumento concreto a disposizione delle Amministrazioni locali attive nella diffusione di una cultura del rispetto e della prevenzione della violenza e della discriminazione di genere, a partire dai più giovani.

«Proprio per questo - dichiara l'assessore alle Politiche sociali Monica Montaruli - abbiamo deciso di aderire alla Giornata Onu, perché non faremo mai abbastanza per diffondere il rispetto di genere e prevenire la violazione dell'infanzia. Coloreremo di arancio i nostri profili facebook, useremo la rete per diffondere il messaggio della prevenzione e speriamo in questo di essere contagiosi. Intanto metteremo a punto incontri e iniziative che ci guidino in una politica basata sul rispetto e sul rifiuto della violenza».

«Per noi - aggiunge l'assessora alla Cultura e Pubblica istruzione Monica Filograno - questa Giornata ha valore soprattutto perché condivisa con le scuole, che dedicheranno parte dell'attività educativa e didattica alla sensibilizzazione su questi temi. Abbiamo così pensato di creare un ponte ideale con le giornate del 20 e del 25 novembre prossimi, per le quali stiamo progettando azioni intorno al tema dei diritti dell'infanzia e della violenza di genere. In questo modo allarghiamo il percorso e partiamo con lo sguardo rivolto alle campagne internazionali sui grandi temi della difesa dei diritti e della libertà individuale».

L’adesione del Comune di Ruvo di Puglia alla campagna è avvenuta proprio su proposta dei due assessori e prevede un percorso volto all’adozione di una Carta per la promozione dei diritti delle bambine e delle ragazze, su cui fondare tutte le politiche municipali dirette alla prevenzione della violenza e della discriminazione di genere e l’inclusione dei temi della campagna nel Piano di prevenzione attivato dal Centro territoriale, attraverso particolari iniziative rivolte a insegnanti, educatori, associazioni del territorio e reti di genitori.

Lascia il tuo commento
commenti
Le più commentate
Le più lette