Lunedì prossimo secondo incontro a Roma

Il 23 febbraio sciopero dei lavoratori delle Autolinee Marozzi

Incroceranno le braccia per 24 ore a seguito di una procedura di licenziamento collettivo aperta il 13 novembre 2017. I sindacati: «Inspiegabile silenzio delle Regioni nelle quali opera la società»

Attualità
Ruvo di Puglia mercoledì 14 febbraio 2018
di La Redazione
Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali
Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali © Sole 24 Ore

Il prossimo 23 febbraio è proclamato il secondo sciopero di 24 ore dei lavoratori delle Autolinee Marozzi. Ne danno notizia Filt-Cgil, Fit-Cisl, Uiltrasporti, Faisa-Cisal e Ugl Fna dopo il primo incontro tenutosi ieri al Ministero del Lavoro per l’espletamento della fase amministrativa della procedura di licenziamento collettivo, aperta dalla Viaggi e Turismo Marozzi il 13 novembre 2017.

«Dal confronto non sono emersi elementi di novità e a oggi 84 lavoratori sono ancora a forte rischio licenziamento – fanno sapere le sigle sindacali -. Rispetto alla posizione di chiusura della società e all’inspiegabile silenzio delle Regioni nelle quali Marozzi svolge i servizi di collegamento (Basilicata, Campania, Lazio, Puglia e Toscana), le segreterie nazionali hanno ancora una volta ribadito la loro disponibilità a trovare soluzioni alternative per i lavoratori coinvolti, nel rispetto dei livelli retributivi e normativi».

Il confronto proseguirà il 19 febbraio in sede ministeriale.

Lascia il tuo commento
commenti