L'episodio risale allo scorso 6 agosto

Lei gli chiede aiuto e lui cerca di violentarla, denunciato

Dopo aver dato una mano alla donna ad aprire il portone, sarebbe entrato in casa e l'avrebbe palpeggiata. L'uomo, identificato dai carabinieri grazie all'identikit della presunta vittima, è stato deferito in stato di libertà

Cronaca
Ruvo di Puglia mercoledì 09 agosto 2017
di La Redazione
Stazione dei Carabinieri di Ruvo
Stazione dei Carabinieri di Ruvo © n.c.

La denuncia è stata presentata nella stazione dei Carabinieri di Ruvo di Puglia lo scorso 6 agosto. A sporgerla, una giovane di circa trent'anni, presunta vittima di una violenza sessuale che sarebbe avvenuta nel pomeriggio dello stesso giorno.

Stando al racconto fatto ai militari, la ragazza si sarebbe recata in un appartamento di proprietà della madre, attualmente non abitato. Non riuscendo ad aprire il portone un po' difettoso, si sarebbe fatta aiutare da un signore - a quanto pare mai incontrato prima - appena uscito da un altro civico della stessa via, situato quasi di fronte.

Subito dopo aver risolto il problema, però, l'uomo sarebbe entrato in casa con lei lamentando di essersi leggermente scottato la mano proprio mentre apriva il portone, rovente a causa delle alte temperature. Così sarebbe stato accompagnato in bagno per rinfrescarsi con un po' d'acqua.

È in quel momento che, improvvisamente, l'uomo si sarebbe voltato verso la giovane, palpeggiandola e bloccando la porta per impedirle di uscire dalla stanza. Sotto choc, la ragazza sarebbe comunque riuscita a liberarsi, urlando e cacciandolo dall'appartamento.

Dopo aver messo in fuga l'uomo, anche la donna si sarebbe allontanata velocemente, telefonando nel frattempo ai suoi familiari per chiedere aiuto. Ritornata poco dopo sul posto, l'avrebbe rivisto spuntare dall'isolato adiacente. Solo grazie all'aiuto dei passanti e dei vicini, sarebbe poi riuscita a recuperare i suoi effetti personali, lasciati in casa nei concitati momenti precedenti.

Grazie all'identikit fornito dalla vittima, l'uomo è stato identificato e condotto in caserma per essere ascoltato. Acquisiti tutti gli elementi del caso, i carabinieri lo hanno denunciato a piede libero, in attesa delle valutazioni dell'Autorità giudiziaria.

Lascia il tuo commento
commenti
Le più commentate
Le più lette