​I controlli stanno interessando terreni in agro di Corato, nei pressi della “Masseria Piarulli” che – si precisa – è del tutto estranea ai fatti

Smaltimento illegale di rifiuti speciali, proseguono le indagini

L’area posta sotto sequestro la scorsa settimana dai Carabinieri forestali di Ruvo è ora oggetto di accertamenti tecnici finalizzati a verificare l’eventuale contaminazione di suolo e falda

Cronaca
Ruvo di Puglia lunedì 14 maggio 2018
di La Redazione
Smaltimento illegale di rifiuti speciali, proseguono le indagini
Smaltimento illegale di rifiuti speciali, proseguono le indagini © n.c.

Proseguono le indagini relative allo smaltimento illegale di rifiuti speciali costituiti da fanghi provenienti da un autolavaggio e abbandonati all’interno di un terreno agricolo coltivato a frutteto.

I controlli effettuati dai militari della stazione Carabinieri Forestali Parco di Ruvo stanno interessando terreni in agro di Corato, nei pressi della “Masseria Piarulli” che – si precisa – è del tutto estranea ai fatti. Ispezionando un fondo chiuso e recintato, coltivato a ciliegeto, hanno riscontrato la presenza di alcuni cumuli di materiale fangoso di colore grigio.

L’area, posta sotto sequestro, è ora oggetto di ulteriori accertamenti tecnici finalizzati a verificare l’eventuale contaminazione di suolo e falda. A operare, anche i tecnici dell’Arpa Puglia impegnati in numerosi sopralluoghi e prelievi di campioni che saranno analizzati dai preposti lavoratori regionali.

I rifiuti sono risultati provenienti dalle vasche di decantazione di un’attività di autolavaggio self service con sede a Corato, di cui era socio accomandatario il proprietario del terreno oggetto di accertamento.

Lascia il tuo commento
commenti