Un evento gratuito organizzato dall'associazione In folio in collaborazione con la Pro Loco

Sabato appuntamento con “Ruvo di Puglia tra terra e cielo”

​Una passeggiata di circa tre chilometri e 200 gradini attraverso salite e discese nel cuore della città. Tappe nella grotta di San Cleto, a palazzo Caputi e palazzo Avitaja e sulla torre dell’orologio​

Cultura
Ruvo di Puglia lunedì 17 luglio 2017
di La Redazione
Grotta di San Cleto
Grotta di San Cleto © Pro Loco

Nell’ambito del cartellone estivo “Relazioni”, organizzato dagli Assessorati alla Cultura e alle Politiche sociali del Comune, l’associazione culturale In folio, in collaborazione con la Pro Loco, propone sabato prossimo 22 luglio, alle 19, “Ruvo di Puglia tra terra e cielo”.

Sarà una passeggiata di circa tre chilometri e 200 gradini attraverso salite e discese nel cuore della città. Un percorso dal basso verso l’alto, dalla terra verso il cielo, appunto, per svelare il fascino discreto del nostro paese tra scorci editi e inediti. Quattro le tappe lungo le quali si articolerà il percorso: la grotta di San Cleto e della sua leggenda, palazzo Caputi e il suo patrimonio culturale e librario, palazzo Avitaja e le sue tempere, la torre dell’orologio e la sua storia. Ognuna di esse diventerà anche poesia. «Incontreremo voci ed echi di autori e poeti, tra i più importanti della Puglia e del meridione – fanno sapere gli organizzatori -. Dedica speciale alla poetessa ruvese Biagia Marniti, alla quale è riservata la torre dell’orologio. In ogni tappa, insieme alla poesia, pillole di storia del luogo.

Il nostro trekking urbano verticale letterario vuole essere esperienza del camminare lento in città, dell’ascolto della storia incisa sulla pietra, della possibilità di espandere lo sguardo verso la magia dei vicini colori murgiani, di esercizio di prossimità con la poesia del sud».

La durata complessiva è di circa due ore. Si consigliano abbigliamento e scarpe comode. È utile essere anche dotati di acqua, fotocamera e binocolo.

La partecipazione è gratuita con prenotazione obbligatoria. È previsto un numero massimo di 30 persone. Il ritrovo è alle 18.45 nei pressi dello Iat di via Vittorio Veneto, 48. Si raccomanda massima puntualità.

Lascia il tuo commento
commenti
Le più commentate
Le più lette