Pro Loco

Sabato visita guidata al cimitero monumentale

Saranno accessibili le cappelle nobiliari Jatta, Caputi e Fenicia​, progettate dall’architetto romano Ettore Bernich, più noto in Terra di Bari come il restauratore delle cattedrali romaniche pugliesi​

Cultura
Ruvo di Puglia giovedì 09 agosto 2018
di La Redazione
La cappella gentilizia della famiglia Fenicia
La cappella gentilizia della famiglia Fenicia © Antonio Amenduni

L’associazione Pro Loco, nel promuovere da oltre mezzo secolo la tutela e la valorizzazione dell’arte e dell’identità culturale ruvese attraverso eventi, itinerari e visite, propone sabato 11 agosto uno speciale itinerario guidato nel cimitero monumentale, dove saranno accessibili le cappelle nobiliari delle famiglie Jatta, Caputi e Fenicia.

L’obiettivo è scoprire e ripercorrere un pezzo importante della storia della città: il cimitero non solo come luogo dedicato alla memoria di chi non c'è più, ma anche “scrigno” di arte, storia e cultura, un vero e proprio "museo a cielo aperto", ancora poco conosciuto dagli stessi ruvesi.

Le cappelle gentilizie sono state progettate dall’architetto romano Ettore Bernich, più noto in Terra di Bari come il “restauratore” delle cattedrali romaniche pugliesi. Nel cimitero di Ruvo progetta sei edifici funerari su commissione delle principali famiglie del patriziato locale in forme monumentali. Ciascuno di questi edifici può definirsi un “esercizio di stile”, un modo per di misurarsi con diversi stili e di dimostrare un’elevata capacità di controllo, adottando forme e partiti decorativi che fanno eco ai monumenti dell’età imperiale, come alle architetture gotiche e romaniche.

È così che la cappella Jatta, la prima in ordine cronologico, si ispira alle forme e allo stile delle architetture paleocristiane del IV secolo d.C.; la cappella Caputi si conforma agli edifici monumentali termali e sepolcrali dell’età imperiale romana; la cappella Fenicia fa eco alle architetture gotiche senesi e a quelle coeve angioine presenti a Napoli.

Anche il cimitero diviene dunque, al pari della città, un luogo ove ammirare edifici di pregio, pezzi d’arte degni di tutela e valorizzazione.

Informazioni pratiche

La visita guidata è gratuita, consentita fino a 25 persone; la prenotazione è obbligatoria recandosi nell’infopoint della Pro Loco in via Vittorio Veneto 44/48 oppure telefonando ai numeri 080.3628428 e 080.3615419 (dalle 9.30 alle 23). Il punto di ritrovo è fissato alle ore 18.30 all’ingresso di viale Ugo Foscolo.

L’iniziativa rientra nell'ambito degli interventi a sostegno della qualificazione e del potenziamento del servizio degli infopoint finanziati dall'Assessorato al Turismo della Regione per il Piano strategico Puglia 365.

Lascia il tuo commento
commenti