Dopo il rinvio della seduta

Consiglio comunale, l'Amministrazione: «La politica disfattista dell'opposizione»

«Un gruppo che non si fa scrupolo di approfittare di un incidente automobilistico per conseguire un risultato microscopico di cui tra qualche settimana nessuno si ricorderà»

Politica
Ruvo di Puglia venerdì 30 dicembre 2016
di La Redazione
Consiglio comunale rinviato per mancanza del numero legale © RuvoLive.it

«Quest’oggi, approfittando di un incidente automobilistico occorso al consigliere Francesco Summo, al quale auguriamo di riprendersi al più presto, e di un inderogabile impegno di lavoro di una consigliera, l’opposizione di centrodestra ha fatto mancare di proposito il numero legale in Consiglio comunale, impedendo così l’approvazione di alcuni importanti provvedimenti utili al paese e all’ente. Non motivi politici dunque (la maggioranza consiliare è e resta compatta e solida, e tutti i consiglieri confermano la condivisione del progetto politico e amministrativo del sindaco Chieco), ma cause contingenti hanno causato l’assenza di tre consiglieri e hanno impedito alla maggioranza di garantire da sola il numero legale». E' questa la spiegazione del Primo cittadino e dei consiglieri di centrosinistra in merito al rinvio dell'assise prevista questa mattina alle 9, inviata alle redazioni attraverso una nota ufficiale, che non risparmia accuse pesanti alla minoranza.

«Quella che a destra considerano una grande vittoria di tattica politica a noi altro non sembra che un dispettuccio infantile, uno sgambetto fatto al paese, un modo vecchio, disfattista e inconcludente di interpretare la politica, atteggiamenti che la nostra comunità ha dimostrato con i fatti (e con i voti) chiaramente di rigettare.

Non avendo argomenti buoni da contrapporre o proposte per costituire un’alternativa, l’opposizione altro non è in grado di fare che tentare, anche in modo sleale, di frenare il lavoro dell’Amministrazione: una zavorra politica per il Consiglio comunale e per il paese, un gruppo che non si fa scrupolo di approfittare di un incidente automobilistico per conseguire un risultato microscopico di cui tra qualche settimana nessuno si ricorderà.

Alcune domande sorgono spontanee: in cosa si sostanzia il ruolo di questa opposizione, al netto dei numerosi post sui social? Cosa produce di concreto? In che modo impedire un Consiglio comunale migliora la vita dei ruvesi? Siamo certi che i cittadini di Ruvo ben conoscano le risposte», è la chiosa polemica.

Lascia il tuo commento
I commenti degli utenti
  • Berardi Caterina ha scritto il 02 gennaio 2017 alle 11:26 :

    Non c’è da stupirsi di nulla di quello che accade a Ruvo di Puglia ed in generale nel meridione d’Italia. L’ignoranza, la grettezza, la mentalità clientelare che da sempre fanno da padrone nella testa e nella mentalità dei ruvesi, sono e saranno sempre la zavorra che li terrà fermamente attaccati al suolo. Complimenti, mentre il settentrione va avanti, si evolve e produce, il meridione rimane attaccato alle clientele ed alla "manna dal cielo" quale diritto acquisito per nascita. Distinti saluti. Berardi Caterina Rispondi a Berardi Caterina

  • Rocco Rutigliani ha scritto il 31 dicembre 2016 alle 08:49 :

    Pretendere che la minoranza rinunci alato ruolo di fare opposizione ed assuma funzione di stampella per la maggioraza mi sembra un tantino eccessivo, certo credo nessuno di loro poter sapere che una delle assenze fosse ampiamente giustificata da un incidente ma gli altri?? È ovvio che comunque alla fine della giostra comunque una soluzione si troverà e nessuno si ricorderà più di questo "incidente di percorso" resta il fatto che a mio parere si tratti di un onesto tentativo di far ricadere su altri la colpa del mancato pagamento dei fornitori. BUON ANNO A TUTTI!! Rispondi a Rocco Rutigliani

  • Biagio Testini ha scritto il 30 dicembre 2016 alle 17:42 :

    non seguo più il Consiglio Comunale, l’opposizione fà il suo mestiere, io mi meraviglio della maggioranza che in certe occasioni, anche in altre circostanze ha fatto mancare il numero legale. La pecora smarrita secondo alcuni era lo scrivente, certo è, che non mi sono mai permesso di assentarmi., e di aver votato sempre compatto. Rispondi a Biagio Testini

Le più commentate
Le più lette