Ieri sera la visita della dirigenza Asl

Ex ospedale, previsti oltre 4 milioni per la riqualificazione

Il sindaco Pasquale Chieco: «Questo importante progetto, alla cui definizione stiamo lavorando da tempo, rappresenta una straordinaria occasione per migliorare la qualità della vita di tutti i ruvesi»

Politica
Ruvo di Puglia martedì 14 novembre 2017
di La Redazione
Il sindaco Chieco col direttore generale della Asl Bari Vito Montanaro
Il sindaco Chieco col direttore generale della Asl Bari Vito Montanaro © Comune di Ruvo di Puglia

Nella serata di ieri, lunedì 13 novembre, su invito del sindaco Pasquale Chieco, si è svolta la visita istituzionale al Presidio territoriale assistenziale (ex ospedale) di Ruvo di Puglia del direttore generale della Asl Ba, il dottor Vito Montanaro, e del direttore sanitario, la dottoressa Silvana Fornelli.

La delegazione ha incontrato il Primo cittadino, l’assessore alle Politiche sociali Monica Montaruli, la direzione della struttura e un gruppo di medici di base ruvesi.

Nel corso dell’incontro, il Direttore ha fornito aggiornamenti circa l’iter del finanziamento per complessivi 4 milioni e 400mila euro (di cui 1 milione 400mila per adeguamenti antincendio e 3 milioni di fondi Fesr per interventi di miglioramento della struttura) che riguarda il progetto di riqualificazione del presidio di Ruvo. L’occasione è stata utile per condividere idee e proposte con l’Amministrazione e con i medici di base.

L’obiettivo è quello di potenziare la struttura e, quindi, di rafforzare i servizi in favore dei cittadini, a partire da quelli ambulatoriali e specialistici, con il forte coinvolgimento dei medici e dei pediatri di base.

«Ringrazio il direttore Montanaro per l'attenzione e la disponibilità dimostrata nei confronti della nostra città – ha commentato Chieco -. Questo importante progetto, alla cui definizione stiamo lavorando da tempo, rappresenta una straordinaria occasione per migliorare la qualità della vita di tutti i ruvesi; nel corso dell’incontro abbiamo registrato una solida sintonia tra Asl, Amministrazione comunale e medici del territorio: la possibilità di riqualificare in modo innovativo e funzionale la nostra struttura sanitaria e migliorare l’offerta sanitaria e sociale per la nostra comunità si fa sempre più concreta».

Lascia il tuo commento
commenti
Le più commentate
Le più lette