Sanità

Ospedale Nord Barese, Gemmato: «Emiliano dica cosa intende fare, basta melina»

​Il sindaco di Terlizzi: «Manca poco alla scadenza del Piano di riordino. La Carta di Ruvo firmata 15 mesi fa certifica che il territorio non può restare privo di un presidio di primo livello»​

Politica
Ruvo di Puglia martedì 13 marzo 2018
di La Redazione
Gemmato
Gemmato © Comune di Terlizzi

Il sindaco di Terlizzi Ninni Gemmato torna a chiedere chiarimenti al presidente della Regione Puglia Michele Emiliano sull'attuazione della cosiddetta «Carta di Ruvo» e sul progetto di un presidio ospedaliero di primo livello da realizzare nel Nord Barese.

«Mancano ormai pochissimi mesi alla scadenza del Piano di riordino ospedaliero deliberato dalla Regione Puglia - dichiara Gemmato -, provvedimento di legge che, tra le altre cose, prevede entro il prossimo giugno la sostanziale chiusura a Terlizzi di Medicina, Chirurgia generale e Pneumologia, mentre a Molfetta la chiusura di Urologia. In tutto questo l’intero territorio del Nord Barese resterà totalmente sprovvisto di servizi essenziali per la salute, primo fra tutti la Terapia intensiva cardiologica.

La Carta di Ruvo firmata 15 mesi fa da Emiliano è chiara: certifica che l’intero territorio del Nord Barese non può rimanere privo di un Ospedale di primo livello; che non ci sono fondi sufficienti per costruire un nuovo ospedale; che questo territorio già da tempo riceve un trattamento sanitario nettamente inferiore a zone vicine; e che spetta alla Regione Puglia il compito di individuare e realizzare “in tempi brevi” un presidio di eccellenza. Ora il governatore Emiliano recuperi un moto di chiarezza e dica una volta per tutte ai cittadini, alle comunità degli operatori sanitari e alle istituzioni se ha intenzione di mantenere quanto egli stesso ha sottoscritto. Un’altra campagna elettorale è finita, non esistono tempi supplementari e non è più il momento di fare melina attorno all’argomento salute: Emiliano dica senza indugio se la Regione Puglia ha l’intenzione concreta di realizzare l’Ospedale di primo livello, spieghi con quali risorse intende farlo e ci faccia capire cosa intende per “tempi brevi”».

Lascia il tuo commento
commenti