Speciale Elezioni

Speciale Elezioni 2018

Le News
La campagna elettorale

Potere al popolo, sit-in davanti all’ospedale

«Perché crediamo che la salute sia un diritto inalienabile di ogni uomo e donna, perché vogliamo che la sanità torni a rispondere al benessere collettivo e smetta di servire alle tasche dei privati»

Speciale Elezioni
Ruvo di Puglia giovedì 15 febbraio 2018
di La Redazione
Il sit-in di Potere al popolo davanti all'ospedale di Ruvo
Il sit-in di Potere al popolo davanti all'ospedale di Ruvo © Potere al popolo

«Curarsi nell'Italia del 2018 è diventato un privilegio che bisogna potersi permettere. E le principali forze politiche del paese sembrano non interessarsene assolutamente». Lo dice il movimento Potere al popolo, che «è in strada ogni giorno per diffondere la propria posizione su ogni tema e per convincere gli elettori della necessità di rompere gli schemi tradizionali.

Per questi motivi ieri mattina – proseguono gli attivisti in una nota - abbiamo stazionato presso l'ospedale, perché crediamo che la salute sia un diritto inalienabile di ogni uomo e donna, perché vogliamo che la sanità torni a rispondere al benessere collettivo e smetta immediatamente di servire alle tasche dei privati che la utilizzano per farne profitto personale, con il silenzio e l'assenso delle istituzioni.

Il sistema sanitario nazionale esclude progressivamente un numero sempre maggiore di persone. Tutto questo è inaccettabile».

Per questo il partito «chiede la garanzia dei livelli essenziali di assistenza erogati dal servizio sanitario nazionale e la loro omogeneità su tutto il territorio italiano; l’eliminazione dei ticket sulle prestazioni sanitarie; il taglio drastico dei tempi di attesa, anche attraverso la modifica delle norme che regolano l’intra moenia; un nuovo programma di assunzioni per sanità e servizi socio-assistenziali, che elimini il precariato, con l’immediato sblocco del turnover lavorativo; l’uscita del privato dal business dell’assistenza sanitaria; il potenziamento dei servizi sanitari esistenti, con il blocco dei processi di ridimensionamento e della chiusura degli ospedali e lo sviluppo di una rete capillare di centri di assistenza sanitaria e sociale di prossimità.

La sanità è soltanto uno degli aspetti che stiamo trattando nella nostra campagna elettorale – concludono -. Mentre i soliti partiti si riuniscono in hotel e stanze chiuse, noi siamo per strada, con i nostri militanti, per far conoscere le nostre idee, per il Potere al popolo».


Lascia il tuo commento
commenti
Altri contenuti