Capillari, fragili strutture da sostenere

​Stabilizzare la permeabilità e proteggere l’endotelio

Dottor Joseph Cannillo Chiropratico e fitoterapeuta
Ruvo di Puglia - martedì 29 novembre 2016
© n.c.

Quando si indeboliscono i capillari, i più piccoli vasi sanguigni presenti nel corpo (circa 2 miliardi e nel loro insieme, coprono una lunghezza di circa 80.000 km), si genera fragilità capillare. Questa condizione è solitamente accompagnata dalla comparsa di venuzze evidenti a livello superficiale, soprattutto su viso e gambe, sanguinamento a livello di cute e mucose (es. gengive), ecchimosi.

Diverse sono le condizioni in cui queste delicate strutture si indeboliscono: variazioni ormonali, assunzione di farmaci anticoagulanti, carenze di vitamine e minerali, eccessiva esposizione solare, fumo, eccesso di zuccheri semplici nella dieta, infezioni possono determinare una minore resistenza dei capillari e favorirne la fragilità. Occorre pertanto proteggerli e rafforzarli.

Nel trattamento della fragilità capillare risultano validi rimedi estratti vegetali contenenti, flavonoidi, antocianine, ma anche tannini, saponine, minerali e vitamine. Consigliati i bioflavonoidi ricavati dal limone e dall’arancia che, se associati all’acido ascorbico (vitamina C) contenuto nella rosa canina hanno un’azione sulla protezione dell’endotelio vasale. La frazione totale triterpenica della centella migliora poi le alterazioni della parete vasale, protegge l’endotelio venoso, attiva la microcircolazione venosa. La Rosa Canina contiene le vitamine C, K, P, carotenoidi, vitamine B1 e B2, vitamina A, pectine e tannini; tutti questi principi hanno una forte azione vasoprotettrice (rafforzata dal sinergismo con i bioflavonoidi), antinfiammatoria e diuretica.

La fumaria grazie ai suoi alcaloidi, ha un’azione antiaggregante piastrinica e nello stesso tempo induce un aumento della tonicità muscolare. Il lievito di birra, infine, è importante per le sue proprietà ematopoietiche dovute all’acido nicotinico (vitamina B9) e per tutti quegli oligoelementi di cui è ricco e che presiedono i processi catalitici fondamentali per il benessere del nostro metabolismo. Per un' incisiva azione benefica di contrasto alla fragilità dei capillari è consigliata pertanto l'assunzione di integratori fitoterapici che contengano gli estratti sopra elencati.
 

Contatti

Email: info@forzavitale.it

Informazioni mediche a cura dell'autore.

Altri articoli
Gli articoli più letti