Social

Ruvo di Puglia - lunedì 24 ottobre 2016 Articolo

Insonnia, i benefici combinati della valeriana e del luppolo

Da un punto di vista clinico l’insonnia viene classificata tenendo conto di almeno tre parametri: la sua durata, le possibili cause e la tipologia. La durata dell’insonnia varia da paziente a paziente e può subire modificazioni

Insonnia
n.c.
a cura: Dottor Antonio Salerno

L’insonnia fa parte delle dissonnie, disturbi dovuti ad alterazioni di ritmo, quantità e qualità del sonno, così come le apnee notturne e le ipersonnie (narcolessia). Un altro gruppo di disturbi del sonno è quello delle parasonnie, caratterizzate dalla presenza di un evento anomalo e indesiderato nel corso del sonno, o nelle fasi di passaggio tra la veglia ed il sonno. Sono parasonnie il sonnambulismo, il sonniloquio (parlare durante il sonno), gli incubi, l’enuresi (minzione involontaria), il bruxismo (digrignare i denti), la sindrome delle gambe senza riposo (movimenti involontari e prolungati delle gambe, che impediscono l'addormentamento).

Da un punto di vista clinico l’insonnia viene classificata tenendo conto di almeno tre parametri: la sua durata, le possibili cause e la tipologia. La durata dell’insonnia varia da paziente a paziente e può subire modificazioni nel corso della vita. La letteratura scientifica identifica tre tipi di insonnia: l'insonnia iniziale (quando il paziente fatica ad addormentarsi), centrale (caratterizzata da frequenti e sostenuti risvegli durante la notte), tardiva (caratterizzata da risveglio mattutino precoce).

Esiste anche un'insonnia soggettiva, ovvero la percezione di dormire poco e male. Diversi i rimedi al disturbo che si possono trovare in erboristerie, farmacie o parafarmacie. Pensiamo in primis alla valeriana che migliora quantità e qualità del sonno e anche al luppolo, che ha un'indiscussa funzionalità benefica in caso di insonnia. L’acido valerenico è inoltre consigliato nei casi di squilibri neurovegetativi che possono indurre, se correlati con alti livelli di stress, a tensione nervosa, affanno, irrequietezza, irregolarità del sonno e diffuso senso di malessere.
 

Contatti

Email: info@forzavitale.it



Informazione pubblicitaria a cura dell'inserzionista.


Hai bisogno di informazioni? Non esitare clicca sul pulsante accanto e invia un'email Clicca qui »

In collaborazione con
Chiudi Non visualizzare di nuovo