Social

Ruvo di Puglia - lunedì 26 dicembre 2016 Articolo

“Una famiglia che ha visto lontano”, in un libro la storia ultracentenaria degli ottici Iurino

Voce narrante è quella di Nicola, rappresentante della quarta generazione di un albero genealogico che trasmette nei geni della discendenza la passione per una scienza che è sì, un lavoro, ma prima di tutto una passione

“Una famiglia che ha visto lontano”, in un libro la storia ultracentenaria degli ottici Iurino
n.c.
a cura: Ottico Nicola Iurino

Oltre cent’anni e cinque generazioni al servizio della scienza ottica. È la storia della famiglia Iurino, ripercorse in “Una famiglia che ha visto lontano”, breve racconto edito da “Spore”.

Voce narrante è quella di Nicola, rappresentante della quarta generazione di un albero genealogico che trasmette nei geni della discendenza la passione per una scienza che è sì, un lavoro, ma prima di tutto una passione.

E allora ecco che Nicola sfoglia l’album dei ricordi e ci parla degli anni a cavallo tra ‘800 e ‘900, quando la professione di ottico ancora non era riconosciuta né regolamentata, ma in maniera forse un po’ riduttiva si chiamava “occhialaio”.

Il capostipite Giandomenico vagava così come ambulante tra le cittadine di Puglia, Molise e Abruzzo, portando con sé in ogni viaggio tutta la primitiva attrezzatura su treni e corriere sgangherate. Aveva una missione ben precisa e dovette spesso scontrarsi con la superstizione di chi non ne conosceva l’utilità. Ma ben presto, le persone che si fidavano di lui, cominciarono a ricredersi.

A partire dagli anni ’30 e sino ai giorni nostri, la sua progenie si è allargata e innamorata, di generazione in generazione, della professione di ottico, disciplinata finalmente da un decreto del 1928.

Negli anni e nei decenni, il buon nome della famiglia ha iniziato a campeggiare su insegne di negozi di ottica in tutta la Puglia, ma anche in Sardegna e nel settentrione d’Italia.

Ad oggi, nella città di Corato, la famiglia è presente con due moderni centri visione. Uno – quello storico inaugurato da Antonio e gestito insieme al figlio Giandomenico – in via Aldo Moro, 8. L’altro, gestito dal figlio Giuseppe Antonio, in Corso Garibaldi, 73.

Dopo ben cinque generazioni, quel che oggi rimane sono la competenza, la passione e tantissime ottiche in tutta la Puglia e non solo. Una questione di DNA, senza alcun dubbio. Una storia che si lunga quanto quella dell’Italia tra ‘800, ‘900 e nuovo millennio, tra guerre e povertà, boom economici, crisi e terrorismo. La famiglia Iurino c’è sempre stata, e chissà se anche la sesta generazione sarà pronta a seguire le orme degli avi, continuando una storia ricca di aneddoti, ostacoli superati con caparbietà e grandi traguardi raggiunti.

 

Contatti

Telefono 080 898 4309



Informazione pubblicitaria a cura dell'inserzionista.


Hai bisogno di informazioni? Non esitare clicca sul pulsante accanto e invia un'email Clicca qui »

In collaborazione con
Chiudi Non visualizzare di nuovo