Al Lido di Ostia l'8 e il 9 aprile scorsi

Campionato italiano assoluto di karate, due bronzi per il Centro sport di Ruvo di Puglia

Li hanno conquistati Salvatore Cioce nella categoria 84 Kg maschile e Laura Petruzzella in quella femminile 61 kg. Il maestro Di Domenico: «Tutti i nostri atleti sono stati bravi»

Altri Sport
Ruvo di Puglia venerdì 14 aprile 2017
di La Redazione
Campionato italiano assoluto di karate, due bronzi per il Centro sport di Ruvo di Puglia
Campionato italiano assoluto di karate, due bronzi per il Centro sport di Ruvo di Puglia © Centro sport di Ruvo di Puglia

Due storiche medaglie di bronzo sono state conquistate dal Centro sport di Ruvo di Puglia durante il Campionato italiano assoluto di karate (Kumitè), disputatosi al Lido di Ostia l'8 e il 9 aprile scorsi. La gara è considerata la massima categoria, "la serie A" della disciplina.

Nella prima giornata dedicata al maschile, Salvatore Cioce, categoria 84 Kg, ha ottenuto il terzo posto grazie a sei combattimenti e ha sfiorato per un solo punto la finale per il titolo di campione italiano.

A Mirko Cantatore è sfuggito il bronzo nella categoria 94 Kg a pochi secondi dalla fine dell'incontro. Pur essendo in netto vantaggio, ha perso per somma di ammonizioni, ma ripaga il lavoro fatto raggiungendo comunque un buon quinto posto a livello assoluto. Fabrizio Cioce è risultato settimo classificato nella categoria 75 Kg, con una buona prestazione dalla quale si evince che bisogna solo raffinare le armi vincenti.

Nella seconda giornata, dedicata alla femminile, Laura Petruzzella si aggiudica un ottimo terzo posto nella categoria 55 Kg dopo una gara strabiliante e una bella finale. Silvia Paparella è invece settima nella categoria 61 Kg. La sua competizione si è interrotta al secondo incontro, ma è stata comunque positiva.

«Tutti i nostri atleti sono stati bravi; infatti siamo riusciti a colmare un vuoto che mancava da tanti anni in queste competizioni e finalmente si è rivisto il podio. Perciò non resta altro che continuare a lavorare e cercare di cambiare il colore di queste medaglie, visto e constatato che tutti gli atleti del Centro sono dotati e non hanno nulla da invidiare a chiunque altro di qualsiasi palestra si voglia prendere in considerazione», ha commentato orgogliosamente il maestro campione del mondo e d'Europa 2002 Giuseppe Di Domenico. «I sogni e le ambizioni di questi ragazzi sono grandi - ha concluso -, e noi li aiuteremo a realizzarli».

Lascia il tuo commento
commenti
Le più commentate
Le più lette