Il terzo anniversario della scuderia ruvese

Medaglie e grande equitazione a Terra degli ulivi

Si è concluso domenica il campionato regionale riservato ai giovani cavalli. Il prossimo appuntamento per l’ultimo concorso dell’anno è fissato dall’1 al 3 dicembre. Già aperte le iscrizioni

Altri Sport
Ruvo di Puglia martedì 14 novembre 2017
di La Redazione
Francesco Spano
Francesco Spano © Ufficio stampa scuderia Terra degli ulivi

È Francesco Spano il protagonista del Gran premio 135 a due manche ospitato lo scorso fine settimana nella scuderia Terra degli ulivi di Ruvo di Puglia.

Il cavaliere leccese, in sella a Chablis, in un doppio percorso netto ha fermato il cronometro della seconda manche su 33”18, lasciando alle sue spalle Savio Montrone su Nuncamiedo e Carmen Notaro con Delilah della Verdina.

Il campionato regionale riservato ai giovani cavalli si è concluso con la celebrazione dei podi riservati ai 4, 5, 6 e 7 anni.

La medaglia d’oro nei 4 anni è andata ad Antonio Piero Carovini in sella a Alakay. Argento e bronzo rispettivamente per Nicola Bellaciccio (Lufti) e Francesco Scuderi (Gioiosa della Ficora).

A laurearsi campione regionale 5 anni Fiano, sotto la sella di Angelo Milella. Seguono Arko della Baronessa, agli ordini di Luca Miccoli, e Gioia Marchione di Puglia, interpretata da Alessia Lucchese.

Nei 6 anni è Luca Bellaciccio con Kaiman Boy ad agguantare il metallo più prezioso. Dietro di lui ancora Francesco Spano, argento su Gerardo E, e Savio Montrone, bronzo con Class action.

Spano si tinge d’oro nei 7 anni. Ai suoi ordini, Nevada della Caccia. Argento al collo di Antonello Andrisano e Cielo blu; bronzo per Giuseppe Rossini con Favoriete Lavsca Fortuna.

Antonio Mastrorilli, presidente della scuderia ruvese, tira le somme della manifestazione: «Ringrazio la Fise Puglia per avermi incaricato di ospitare una vetrina regionale sui giovani cavalli in coincidenza dell’anniversario del nostro comitato organizzatore, che già dai suoi primi passi ha voluto affidarsi a figure professionali di alto rilievo, come lo speaker Massimiliano Menegon e il direttore di campo Roberto Murè.

A Ruvo questo week end c’era anche un po' di Fieracavalli. La novità introdotta nell’arena “Ares” è il parco ostacoli di ultima generazione del Csi 2* di Verona 2017. Lo abbiamo acquistato per assicurare ai nostri iscritti dei tracciati attuali e di alto profilo scenografico».

La stagione del salto ostacoli però non è ancora chiusa. Il “save the date” per l’ultimo concorso dell’anno è fissato dall’1 al 3 dicembre, con un nazionale A 3*. Iscrizioni già aperte, adesioni già registrate.

Lascia il tuo commento
commenti
Le più commentate
Le più lette