Rassegna Relazioni

Domani a Ruvo "Le cornamuse di pace"

Il centro “Linea comune” ospiterà l'esibizione della Sumoud Guirab​, formazione di 14 musicisti palestinesi del campo profughi libanese di Burj al Shemali. Accoglienza alle 19.30 in piazza Matteotti

Spettacolo
Ruvo di Puglia venerdì 14 luglio 2017
di La Redazione
Sumoud Guirab © Ulaia arte sud

Domani, sabato 15 luglio, il centro polifunzionale “Linea comune” ospiterà la Sumoud Guirab, una formazione di 14 musicisti palestinesi del campo profughi di Burj al Shemali (Tyro, Libano).

È una banda di giovani suonatori di cornamusa, ragazzi e ragazze che da 25 anni si tramandano l'insegnamento di questo strumento per portare, con le musiche tradizionali e la danza “dabka”, il loro messaggio di pace.

La Sumoud Guirab ha inciso il suo primo cd intitolato "Fuori dal campo", che sottolinea lo scopo non solo musicale, ma anche umanitario dell'iniziativa.

Il tour in Italia è organizzato da Ulaia arte sud, un’organizzazione senza scopo di lucro.

L'evento musicale ruvese sarà introdotto da un incontro pubblico e istituzionale per presentare, grazie a testimonianze dirette, la realtà da cui provengono questi ammirevoli giovani, ai più sconosciuta: campi profughi che esistono da circa 70 anni, abitati ormai da palestinesi, libanesi poveri e siriani.

L’appuntamento con le “Cornamuse di pace” è in piazza Matteotti alle 19.30 con l’accoglienza dei musicisti, per proseguire in via Romanello 17 con il concerto.

Lascia il tuo commento
Le più commentate
Le più lette