Sabato pomeriggio

"Adulti nel pallone", sport e solidarietà al PalaColombo

Tifo, sorrisi e divertimento per l'iniziativa che ha visto sfidarsi insegnanti e genitori del secondo circolo didattico “San Giovanni Bosco”​. Raccolti oltre 300 euro per la Beppe Valerio onlus​

Volley
Ruvo di Puglia lunedì 11 giugno 2018
di Elena Albanese
Le volontarie dell'associazione Beppe Valerio onlus sabato al PalaColombo
Le volontarie dell'associazione Beppe Valerio onlus sabato al PalaColombo © RuvoLive.it

Una bella festa di sport e solidarietà. Questo è stata la terza edizione di “Volley & Friends - Adulti nel pallone”, l’iniziativa del secondo circolo didattico “San Giovanni Bosco” di Ruvo di Puglia che sabato pomeriggio ha visto sfidarsi insegnanti della scuola e genitori degli alunni in un mini torneo di pallavolo.

29 i giocatori che si sono alternati sul campo del PalaColombo, tra l’entusiasmo di colleghi e familiari e soprattutto dei bambini, che col loro tifo e il loro entusiasmo hanno scaldato l’atmosfera - è proprio il caso di dirlo - fin dalle prime battute.

Tre le compagini composte in totale da 22 tra mamme e papà, anche se le prime erano in maggioranza, la quarta da 7 docenti. Tre le partite disputate, che hanno visto alla fine trionfare i genitori, tra gli applausi indistinti del pubblico del palazzetto, gli abbracci e i sorrisi. Un ricco buffet ha infine suggellato l’ottima riuscita della manifestazione.

Manifestazione che ha avuto anche un importante risvolto benefico. Sono stati infatti raccolti 332 euro nel salvadanaio della Beppe Valerio onlus del reparto di Nefrologia e Dialisi pediatrica dell’ospedale “Giovanni XXIII” di Bari, a cui si aggiungerà il ricavato dell’azienda Forever, che commercia prodotti a base di aloe vera, anch’essa presente con un banchetto all’ingresso del Palasport.

«Noi siamo felici non solo per essere i destinatari di questa manifestazione, ma perché condividiamo proprio il sentimento che anima questa serata», ha commentato soddisfatta la presidente dell’associazione Linda Monticelli.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • michele L. ha scritto il 13 giugno 2018 alle 10:50 :

    “Vogliamo che l’iniziativa diventi un appuntamento fisso in grado di attirare pubblico adulto ma che potesse al tempo stesso rivolgersi ai più piccoli. Bisogna scendere in campo per maturare i bambini e i ragazzi La spinta decisiva parte sempre da loro i BAMBINI che, con la loro allegria e la loro vivacità, sono gli indiscussi protagonisti dell'evento e del futuro. Mi auguro quindi che la manifestazione possa continuare a crescere e ad arricchirsi coinvolgendo ancor più attivamente la città”. Rispondi a michele L.

  • michele L. ha scritto il 13 giugno 2018 alle 10:49 :

    Sport e Solidarietà sono al centro dell’evento e sono tra i valori più alti e profondi al mondo d’oggi" La collaborazione tra associazione di volontariato ,scuola e genitori in una aggregazione sana crea sempre un connubio magico e vincente, destinato a restare nella memoria di tutti. L'iniziativa benefica di raccolta fondi ma anche l'ulteriore dimostrazione che lo sport può rappresentare uno strumento decisivo per sensibilizzare i cittadini sul tema della salute è un fondamentale veicolo di solidarietà. È stata davvero una bella festa, resa ancor più speciale dalla presenza del pubblico (seppur in numero limitato) che si sono ritrovati per stare insieme nel nome della solidarietà. Rispondi a michele L.

  • Corrado vista ha scritto il 12 giugno 2018 alle 07:16 :

    Continuo...... con annesso tifo da stadio. I bambini sono stati i primi a partecipare tifando i maestri ma anche i propri genitori. Non c’era una fazione o un’altra, era ed è un gruppo coeso. Siamo riusciti a trasmettere sportività mantenendo alta la concentrazione su tutto il lavoro svolto. Che dire, un’ attività estremamente meravigliosa per noi genitori. Bravi a tutti coloro che hanno partecipato mettendo ironia e simpatia in tutto quello che si è fatto. Un grande anzi un grandissimo applauso ai maestri che hanno organizzato dalla A alla Z l’evento. Ma soprattutto un grazie a tutti quelli che hanno contribuito con la donazione. Peccato solo che molti insegnanti e tantissimi genitori nn siano venuti a sostenere le squadre. Bravi e grazie a tutti Rispondi a Corrado vista

  • Cristina Malerba ha scritto il 11 giugno 2018 alle 12:51 :

    Forse questa è la manifestazione più interessante e divertente appartenente ad una scuola... e basta con le solite noiose recite, canti di fine anno, e rotture del genere, finalmente un po' di sport a chiudere l'anno scolastico! Peccato però che a livello territoriale questa iniziativa non riesca a decollare... troppa chiusura.. lo dimostra il basso numero di spettatori... neanche le stesse insegnanti del circolo si sono degnate.. eppure questa potrebbe rappresentare un'occasione di riscatto contro la bovio, un valore aggiunto.... ma evidentemente le menti sono ancora troppo chiuse! Servirebbe una tirata d'orecchi da parte del dirigente.. Spero non molliate mai, potrebbero rubarvi l'idea se voi l'abbandonaste..... Rispondi a Cristina Malerba

    Corrado vistaj ha scritto il 12 giugno 2018 alle 06:46 :

    Cristina Malerba, hai espresso al meglio il nostro pensiero. Io sono uno dei papà che ha partecipato a questo meraviglioso evento. È il secondo anno che mi cimento e devo dire che va sempre meglio. Collaborazione, passione, volontà, gioia tutto espresso in una partita di pallavolo che ci rende tutti più felici. Abbiamo creato un gruppo di AMICI per una grande manifestazione e questo non finisce con la conclusione dell’evento ma continua anche fuori dal campo. Non faccio nomi ma ci sono insegnanti che si spaccano per la buona riuscita di tutto e per questo meritano un grande applauso, senza tralasciare ovviamente il loro lavoro principale. È stato un evento pulito, divertente e con tanto di rinfresco per tutti coloro che ci hanno fatto compagnia sugli spalti con annesso tifo... Rispondi a Corrado vistaj