Profilo

La morfologia della città, le sue peculiarità, l’economia, la flora e la fauna.

La città
a cura di La Redazione
profiloSez

Suggestiva località del nord barese, Ruvo è situata a 35 km dal capoluogo, con un’estensione territoriale pari a 222,01 kmq e una popolazione di circa 25.000 abitanti.

Fondata da popolazioni peucetiche nell'VIII-VII secolo a.C, fu tra i centri più importanti dell'antica Apulia grazie alla sua strategica posizione geografica (all’apice di una collina), che le permetteva di controllare il vasto e fertile territorio circostante ed anche le vie di collegamento con il mare. Grazie ai molteplici contatti con la Grecia, con Taranto e il mondo etrusco divenne un importante centro di produzione di ceramiche (soprattutto fra il VII e il III a.C.). In età romana fu municipium lungo la via Traiana, e con il Medioevo iniziò la lunga serie di dominazioni straniere e di feudatari che impoverirono notevolmente la città.

Ruvo è oggi, tra le città del nord barese, uno dei centri più ricchi di fascino grazie al suo notevole patrimonio storico ed artistico congiunto alla vasta gamma di strutture ricettive, in cui poter assaporare la cucina locale e godere dell’affascinante paesaggio.
Il centro storico di Ruvo di Puglia
Coincidente per lo più con il borgo medievale, il centro storico di Ruvo è scandito da percorsi irregolari di viuzze, larghi e vicoli, che si snodano dall’asse viario principale.
Lungo questo tracciato si incontrano i palazzi in stile rinascimentale Caputi con l’esposizione delle opere grafiche di Domenico Cantatore, Palazzo Spada da ricordare per la balaustra con assorilievi ispirati a scene mitologiche e la torre dell’Orologio del 1604. In piazza Castello si affacciano Palazzo Avitaja in stile tardo rinascimentale oggi sede del Municipio e il Castello medievale di cui sono visibili la torre rettangolare, l’atrio e i bastioni della torre.

Fondata da popolazioni peucetiche nell'VIII-VII secolo a.C, fu tra i centri più importanti dell'antica Apulia grazie alla sua strategica posizione geografica (all’apice di una collina), che le permetteva di controllare il vasto e fertile territorio circostante ed anche le vie di collegamento con il mare. Grazie ai molteplici contatti con la Grecia, con Taranto e il mondo etrusco divenne un importante centro di produzione di ceramiche (soprattutto fra il VII e il III a.C.). In età romana fu municipium lungo la via Traiana, e con il Medioevo iniziò la lunga serie di dominazioni straniere e di feudatari che impoverirono notevolmente la città.

Ruvo è oggi, tra le città del nord barese, uno dei centri più ricchi di fascino grazie al suo notevole patrimonio storico ed artistico congiunto alla vasta gamma di strutture ricettive, in cui poter assaporare la cucina locale e godere dell’affascinante paesaggio.

La città

La morfologia della città, le sue peculiarità, l’economia, la flora e la fauna.

Vai alla sezione

Volantini

Le migliori offerte in città e dintorni.

Vai alla sezione

Meteo

Consulta le previsioni meteo della tua città fino a 5 giorni grazie ai dati aggiornati del nostro bollettino metereologico.

Vai alla sezione

Strumenti di segnalazione

Hai una segnalazione da fare o una buona storia da condividere con la nostra redazione e con i nostri lettori? Segnalaci subito la tua notizia.

Vai alla sezione

Autocertificazione Online

Online moduli di Autocertificazione da compilare e stampare velocemente.

Vai alla sezione

Farmacie di turno a Ruvo di Puglia

Visualizza i turni delle farmacie di turno.

Le farmacie di turno