Chiesa di S. Lucia e Convento dei Cappuccini

Chiese, strade e piazze storiche, monumenti, palazzi ed edifici storici, insediamenti rupestri.

a cura di La Redazione
vistaSez

La costruzione della chiesa risale al 1607, la sua consacrazione al culto al 1677, quando il Vescovo Domenico Galesio la dedicò a S. Maria Maddalena. Infatti una lapide posta a sinistra della porta d’ingresso testimonia che il tempio è sotto la protezione della Beata Vergine Maria. Il popolo invece la battezzò “chiesa dei Cappuccini”, poiché l’annesso convento, risalente al 1583, fu sede dei Cappuccini fino al 1809, quando i frati furono espulsi, e fu chiuso nel 1811. Dopo una nuova apertura nel 1816, fu definitivamente abbandonato nel 1861.

Nel 1925 la chiesa fu elevata al rango di parrocchia e fu intitolata a S. Filomena e S. Lucia. Negli anni ‘60 papa Giovanni XXIII, dopo aver ordinato la revisione critica della vita di alcuni santi, tra cui S. Filomena, decise di eliminare i loro nomi dal calendario romano per mancanza di notizie certe sui miracoli da loro compiuti. In seguito a tale provvedimento la statua della Santa fu portata via dalla chiesa, che rimase intitolata alla sola S. Lucia. Un busto ligneo di S. Lucia fu realizzato nel XVIII sec. dallo scultore andriese Nicola Antonio Brudaglio. Attualmente tale scultura lignea si trova nella nuova Chiesa di S. Lucia, inaugurata nel 2002.

L’interno, in stile barocco, è suddiviso in due navate, una delle quali più slanciata.

Fra le opere d’arte conservate nella chiesa ricordiamo: un grande crocifisso in legno sulla parete di fondo del presbiterio; a sinistra e a destra dell’ingresso laterale due dipinti ad olio del XVIII sec. raffiguranti rispettivamente S. Cleto e S. Biagio; sulla porta d’ingresso una tela ad olio raffigurante Mosè e il serpente di bronzo (1790). Nella prima cappella della navata minore si trova una pala del 1676 raffigurante la Madonna col Bambino, S. Anna, S. Francesco, S. Domenico e S. Giovannino, mentre presso l’altare della navata principale si trova una reliquia di S. Lorenzo martire.

La città

La morfologia della città, le sue peculiarità, l’economia, la flora e la fauna.

Vai alla sezione

Volantini

Le migliori offerte in città e dintorni.

Vai alla sezione

Meteo

Consulta le previsioni meteo della tua città fino a 5 giorni grazie ai dati aggiornati del nostro bollettino metereologico.

Vai alla sezione

Strumenti di segnalazione

Hai una segnalazione da fare o una buona storia da condividere con la nostra redazione e con i nostri lettori? Segnalaci subito la tua notizia.

Vai alla sezione

Autocertificazione Online

Online moduli di Autocertificazione da compilare e stampare velocemente.

Vai alla sezione

Farmacie di turno a Ruvo di Puglia

Visualizza i turni delle farmacie di turno.

Le farmacie di turno