Santi Medici

Festa in onore dei Santi Medici Cosma e Damiano

Andria
dal 23 settembre 2019 al 28 settembre 2019 alle ore 08:00

Il programma degli eventi religiosi e folkloristici

Indirizzo San Domenico

Festa in onore dei Santi Medici Cosma e Damiano
n.c. © n.c.

La parrocchia San Nicola di Myra e la parrocchia San Domenico è in festa in onore dei Santi Medici Cosma e Damiano da oggi, 23 e fino al 28 settembre.

Il programma degli eventi religiosi e folkloristici:
Lunedì 23 settembre ore 18:30 partendo dalla Chiesa San Nicola le statue dei Santi saranno portate nella chiesa di San Domenico dove saranno celebrati il triduo e la festa; alle ore 19:30 ci sarà la celebrazione eucaristica In ricordo di don Peppino Roberto a 50 anni dalla sua morte.

Martedì 24 settembre, alle ore 19:30, "Si prese cura di lui" adorazione eucaristica guidata dalla comunità Papa Giovanni XXIII.

Mercoledì 25 settembre, alle ore 19:30, "Sui passi del Samaritano" adorazione eucaristica meditando sui testi della lettera pastorale "Si prese cura di lui" del nostro vescovo e alle ore 20:30 "Mi chiamo Luigi - storie della nostra terra" Gianfrancesco presenta il suo ultimo album.

Giovedì 26 settembre festa dei santi medici Cosma e Damiano: alle ore 8 e alle ore 10:30 santa messa presieduta da don Nicola De Ruvo; alle ore 18:30 Santa Messa e processione per le vie della parrocchia.
L'itinerario della processione sarà il seguente: via Corrado IV di Svevia, C. Marulli, piazza Pincerna, via Gammarrota, de Anellis, Piazza Toniolo, via Santa Chiara, Federico II di Svevia, Porta nuova, Manthonè, Nicotera, Giudea, Calderisi, Lupicini, Cipriani e rientro in chiesa. Alle ore 21 la serata sarà animata in musica dal gruppo Bariche's.

Venerdì 27 settembre giornata dell'ammalato: alle ore 8 Santa Messa e alle ore 19:30 Santa Messa, adorazione eucaristica e benedizione degli ammalati.

Sabato 28 settembre, alle ore 20:30, preghiera a "Maria Santissima che scioglie i nodi" presso la chiesa San Nicola.

Don claudio, don Peppino il consiglio pastorale parrocchiale ricordano che nessuno è autorizzato a raccogliere le offerte, chi vuole può rivolgersi direttamente in chiesa dai sacerdoti.