"Fiero del libro" torna in piazza: da un desiderio di sviluppo allo sviluppo di nuove idee

corato
il 24 settembre 2021 alle ore 19:00

Saranno due i titoli a confronto nel dialogo serale in piazza Marconi domani, venerdì 24 settembre: "L'alfabeto dell'imprenditore" di Francesco Leone e "La rinascita economica" di Antonio Stragapede

Indirizzo piazza marconi

"Fiero del libro" torna in piazza: da un desiderio di sviluppo allo sviluppo di nuove idee
n.c. © n.c.

In che direzione andrà la nuova economia? Verso quale sviluppo dovrà proseguire? Conoscenza e informazione bastano per una nuova idea di sviluppo? Sviluppo veramente sostenibile o ancora per molti versi insostenibile? Questi sono alcuni piccoli interrogativi su cui s'intende riflettere nella penultima serata di Fiero del libro, quella, appunto, dedicata ad un "desiderio di sviluppo". Come previsto dal format del festival, saranno due i titoli a confronto nel dialogo serale in piazza Marconi domani, venerdì 24 settembre: "L'alfabeto dell'imprenditore" di Francesco Leone e "La rinascita economica" di Antonio Stragapede. Due libri particolarmente interessanti di cui Lia Maino e Rosanna Tedone del Gruppo teatrale Arca leggeranno alcuni passi. Si partirà alle19 con il Prologo che vedrà il prezioso contributo di Cardenia Casillo, consigliere delegato della Fondazione Vincenzo Casillo di Corato, e si finirà con l'Epilogo, questa volta, del giornalista Antonio V. Gelormini, capo redattore della Pagina Puglia di “Affaritaliani.it”.

Un altro appuntamento imperdibile, dunque, perché ci si incontrerà intorno ai libri, ma si andrà molto oltre. L'associazione culturale Fos, insieme alla Secop edizioni e con il sostegno dell’amministrazione comunale di Corato, infatti, sta realizzando un festival letterario alternativo, concepito come una sorta di convegno di idee a confronto su temi importanti che, incontro dopo incontro, stanno costruendo la mappa per la possibile "ripartenza" di ogni singolo uomo come di un'intera comunità. Partire dalle persone e ritornare ad ogni singola persona diversa è importante, anche perché, come sostiene papa Francesco, "L’essere umano è il centro dello sviluppo, e finché uomini e donne restano passivi o ai margini, il bene comune non può considerarsi pienamente conseguito”.

Altri Eventi
Al cinemaVedi tutti