Dall'Umbria jazz, il dj internazionale Antonio Ferrari, aka Ralf, approda sul palco del Public Club

Corato
il 15 marzo 2014 alle ore 23:00

La serata musicale sarà ricca di house con incursioni nei mondi del rock e del jazz. In line up anche il dj Gianni Sabato

Contatto info@publicgroup.it

Indirizzo Via Castel del Monte, 188

Telefono 3932405417

Sito web www.djralf.com

Dall'Umbria jazz, il dj internazionale Antonio Ferrari, aka Ralf, approda sul palco del Public Club
n.c. © n.c.

Antonio Ferrari (classe 1957), aka dj Ralf, è un'icona della club music dal 1987.

Dopo aver lavorato in piccoli locali, approda alla consolle del Cocoricò dove diviene dj resident ogni primo sabato del mese.

Ha lavorato e lavora in molti altri club famosi, sia in Italia che all'estero: Adrenaline, Alterego, Echoes, Fluid, Goa, Guendalina, Hollywood, Maffia, Metropolis, Muretto, Pervert, Red Zone, Tenax, Villa delle Rose, Amnesia di Ibiza, Cavo Paradiso di Mykonos, Crobar di Miami, Pacha di Ibiza, Roxy di Amsterdam, Vertigo di Londra.

Nel 2001 è stato guest al Ministry of Sound di Londra per il ciclo di serate “Rulin”. Ha scritto per molti anni la rubrica "Touch and Go" per la rivista Discoid.

Nel 2003 gli viene dedicata una puntata nel documentario “Dj’s Trip” del regista Alberto D'Onofrio, trasmesso da Cult Network su Sky: un vero e proprio viaggio alla scoperta della sua vita professionale e personale. Possiamo trovare articoli che parlano di lui su Dj Mag, Rolling Stone, Il Mucchio Selvaggio, Playboy, Time Out, per citarne alcuni. Suona per un pubblico che va dalle 5000 alle 15000 persone, sapendo sempre come mantenere il controllo del dancefloor.

Nel 2006 dà vita alla sua etichetta discografica La terra recordings. La prima release è stata “I've done it”: scritta, composta e prodotta dallo stesso Ralf insieme all'amico - oltre che stimato dj e produttore - Alex Neri.

Tra le altre release famose dell’etichetta possono essere annoverate “Kradda” di Ricky Montanari e Lele Pasini, “Tunguska / Toys” di Federico Locchi e Frankie Watch, “Lu Ragno Impoverito” di Dario Lotti e Guido Nemola, “Etruria” di Luca Agnelli; “Dj Sossa Pj” di Sossa e Marco Scocchi; “Colomba / Marca la ruta” di Sossa, Scocchi e Adicto Sound; “Lazy & Slow / Futura is back” di Carlo Carità.

Nell'estate del 2007 ha presentato al Privilege di Ibiza il suo party "Alma", di cui ha curato personalmente l'identità musicale e in cui si è esibito insieme a dj di calibro internazionale quali Steve Bug, Timo Maas, Mathew Johnson, Ellen Allien e molti altri.

Durante la settimana della moda milanese si occupa spesso dell'aspetto sonoro delle sfilate di D-Squared2, anche grazie all'amicizia che lo lega agli stilisti Dean & Dan.

Ralf concede la sua partecipazione al videoclip del singolo “Mondo” di Cesare Cremonini in collaborazione con Jovanotti. Nel video si alterna al cantante nel mantenere un piccolo quadro, contenente Jovanotti che esegue il suo rap.

Nel Giugno 2010 e 2011, durante il Sonar festival di Barcellona, organizza lo showcase “Who is in, who is out”.

Oltre ad essere impegnato a 360° con le serate in giro per il mondo, Ralf decide di organizzare due domeniche al mese la festa "Bellaciao" a Perugia.
Nel 2012 partecipa all’Umbria jazz festival, che si svolge da ormai 40 anni sempre a Perugia. Un vero successo: 36000 persone nella storica piazza IV novembre.

Dopo il clamoroso successo, Ralf ci ritorna il 12 luglio 2013 con "Rhythm, Harmony and Repetition of Form", accompagnato dai musicisti Giovanni Guidi, Gianluca Petrella e Leonardo Ramadori.

Ralf attinge il suo repertorio dall'ambito della house music. Spesso, però, lo si sente cambiar genere: nei suoi set si  possono ascoltare acapella dei Soft Cell, canzoni dei Depeche Mode o dei Pink Floyd, Born Slippy, Underworld o estratti dalla colonna sonora del film “C'era una volta in America” di Sergio Leone.
È frequente che Ralf interrompa la musica e impugni il microfono per dire poche frasi prima di riprendere l'esecuzione, chiaro indice di una forte presenza scenica.