"Primavera dell'Europa" ma quale Europa? L'ITET Tannoia educa all'Europa con l'Europa

Claudio Rocco LiveYou - Attualità
Ruvo di Puglia - giovedì 21 marzo 2019
"Primavera dell'Europa" ma quale Europa? L'ITET Tannoia educa all'Europa con l'Europa

Educazione alla cittadinanza europea. Viene subito da chiedersi: quale Europa? E poiché oggi come mai forse prima la domanda è legittima e non appare provocatoria, è necessaria una riflessione sulla cittadinanza europea. Non è semplice. Bisogna provare a reagire al diluvio della retorica pro e contro. Si può, ma ci vuole, umiltà e studio. Perché se è certamente vero che dell’Unione non si può fare a meno, non sembra contestabile che l’Unione che c’è ha molte falle: la più ampia delle quali è la politica di nazionalistica di molti Paesi. Lasciando ad altri momenti l’occasione per dibattere e approfondire, c’è da chiedersi -ancora- se abbia senso quella sorta di disarmo nazionale unilaterale che molti sembrano volere per il nostro Paese, di fronte all’agguerritissima difesa di interessi nazionali e nazionalistici messa in campo da altri Paesi dell’Unione. Insomma di Educazione alla cittadinanza europea c’è davvero estremo bisogno.

Una educazione antiretorica e viva di proposte e di progetti. Sperimentata attraverso l’esperienza. Per esempio attraverso il partenariato con lo sportello informativo dell’UE Europe Direct Puglia - Dipartimento di Scienze Politiche dell’Università degli studi di Bari. All’ITET “Tannoia” di Corato e di Ruvo di Puglia ci hanno messo mani e menti, le docenti di Lingua Francese Annamaria Piarulli e Giacoma Stasi, sostenute dal Dirigente scolastico prof.ssa Nunzia Tarantini. La bontà del lavoro svolto è dimostrata dal suo inserimento nella “Primavera dell’Europa iniziativa della Commissione europea a livello nazionale, per diffondere le informazioni sulle attività e il funzionamento dell’UE e promuovere la partecipazione dei giovani alla vita democratica dell’Unione. Quest’anno si concluderà il 29 marzo dopo 11 giorni di attività.

Condotto in rete con scuole secondarie di II grado della provincia, il progetto del “Tannoia” ha coinvolto gli studenti delle classi IV AA e IV BA della sede di Corato e delle classi 4AA, 4BA, 4C, 4DT della sede di Ruvo. I ragazzi sono stati coinvolti in un workshop sulla Carta dei Diritti Fondamentali dell’ Unione Europea, tenuto da Micaela Lastilla e Irene Paolino referenti di Europe Direct Puglia:

Al lavoro preliminare di ricerca, realizzato attraverso la strategia del WebQuest, gli studenti hanno fatto seguire l’approfondimento della dimensione generale, storica, giuridica, linguistica della Carta.

Questi gli incontri previsti -e alcuni già tenuti- da Europe Direct Puglia a livello locale:

19 e 20 marzo – Corato, Il tuo voto per un nuovo volto dell’Europa (ITET Tannoia): sono intervenute Micaela Lastilla che ha trattato di “Esercizio dei diritti di cittadinanza, Irene Paolino che ha parlato diPartecipazione attiva alla vita democratica dell’UE”, mentre Giulia Falcone dell’Eurodesk di UNIBA ha trattato il tema della “Mobilità giovanile all’interno dell’UE”.

22 marzo – Bari, Come si arriva al voto. Partiti e coalizioni in vista delle elezioni europee (Università di Bari, Aula Starace - Dipartimento di Scienze Politiche)

26 marzo - Gioia del Colle, Il tuo voto per un nuovo volto dell’Europa (IISS Canudo)

26 marzo – Bari, Come si arriva al voto. Propaganda e uso dei social media (Università di Bari, Aula Starace - Dipartimento di Scienze Politiche)

28 marzo – Bari, L‘esercizio dei diritti per una cittadinanza attiva e consapevole (Università di Bari – Aula Moro).

L’evento conclusivo di “Primavera dell’Europa”, che presenterà i lavori degli studenti del “Tannoia” e delle scuole partner impegnati sulla Carta dei diritti fondamentali dell’UE, si terrà Il 28 marzo nell’aula “Aldo Moro” dell’Università di Bari.

Altri articoli
Gli articoli più commentati
Gli articoli più letti