Oggi e domani

Al ruvese Vincenzo Mastropirro il premio per la poesia dialettale “Paolo Bertolani”

Il riconoscimento nell'ambito del "Lerici Pea". “Tretìppe e Martìdde” il suo ultimo libro, che omaggia il più tipico tra i nostri modi di dire

Cultura
Ruvo di Puglia sabato 26 settembre 2015
di La Redazione
Vincenzo Mastropirro
Vincenzo Mastropirro © www.vincenzomastropirro.it

Si avvia alla conclusione l’edizione 2015 del Premio “Lerici Pea”, con un fine settimana denso di appuntamenti: oggi alle 17.30 si terrà nella sala consiliare del Comune spezzino la cerimonia per l’assegnazione del Premio per la poesia dialettale “Paolo Bertolani”. Il riconoscimento sarà attribuito all'artista di origine ruvese Vincenzo Mastropirro, figura poliedrica capace di spaziare dalla musica ai versi; oltre a dedicarsi all’attività di flautista e compositore, si è avvicinato alla poesia e dopo una prima pubblicazione in lingua italiana, ha iniziato a scrivere proprio nel dialetto della sua città di provenienza. Il suo ultimo libro, “Tretìppe e Martìdde”, del 2009, che prende il titolo da un tipico modo di dire ruvese, è stato rieditato proprio quest'anno per le edizioni Secop.

Virtuoso anche in campo musicale, in veste di flautista, Vincenzo Mastropirro ha vinto alcuni concorsi nazionali e internazionali cimentandosi con un repertorio che va dal classico al contemporaneo, dalla contaminazione all’improvvisazione, in importanti teatri e sale concertistiche in Italia e all’estero: Egitto, Francia, Inghilterra, Germania, Marocco, Spagna, Malta, Romania, Iraq, India e Grecia.

La sezione del premio dedicata ai versi dialettali è stata istituita nel 2008 per ricordare il poeta Paolo Bertolani, che ha elevato il dialetto della sua terra, la Liguria, a dignità letteraria. Patrocinato dal Comune di Lerici, l’evento si svolgerà alla presenza della presidente del Premio “Lerici Pea” Pia Spagiari, del sindaco della città Leonardo Paoletti e di Rita Corbani, socio e presidente di Conad City di Lerici, che garantisce il proprio prezioso sostegno alla sezione. A presentare l'autore sarà il poeta, scrittore e giornalista Roberto Pazzi. Seguirà una performance dell’artista, che farà il bis anche domani a Villa Marigola di Lerici, dove sarà premiato e riceverà in dono un dipinto del pittore spezzino Federico Anselmi. A chiudere la giornata, un buffet a base di prodotti pugliesi.

Il Premio “Lerici Pea” continuerà poi domani con l’ultima giornata e la consegna dei riconoscimenti per le altre sezioni.

Lascia il tuo commento
commenti