I dati settimanali sull'andamento dell'epidemia e sulla campagna vaccinale in Puglia

Report Asl, aumenta il tasso di contagi a Ruvo di Puglia

​Nella settimana 19 luglio-25 luglio si registrano quattro positivi con il tasso di incidenza per 100mila abitanti pari a 16.1 (nella settimana precedente, registrato un caso con tasso pari a 4)

Attualità
Ruvo di Puglia venerdì 30 luglio 2021
di La Redazione
Hub vaccinale in via Volta
Hub vaccinale in via Volta © RuvoLive.it

Il report Asl della settimana 19 luglio-25 luglio registra per la terza settimana consecutiva un rialzo dei casi di positività al Sars Cov-2. L’area metropolitana di Bari, infatti, passa da un tasso settimanale di 10,8 a 18 casi per 100mila abitanti, con una prevalenza di positività riscontrate tra le fasce d’età più giovani.

Il trend di crescita dei contagi si conferma anche a Ruvo di Puglia: nella settimana di riferimento si registrano quattro positivi con il tasso di incidenza per 100mila abitanti pari a 16.1 (nella settimana precedente, registrato un caso con tasso pari a 4).

Continuano a essere in costante crescita i dati della campagna vaccinale. Sono quasi 75mila le dosi di vaccino iniettate nell’ultima settimana, mentre dall’inizio della campagna è stata superata la soglia del milione e mezzo in tutto il territorio: 1.555.667 per l’esattezza, tra prime e seconde dosi.

Numeri consistenti che si riflettono sui dati di copertura della popolazione, raggiunta in tutte le fasce d’età e con livelli elevati, in questa fase soprattutto tra le generazioni più giovani. In dettaglio, ha ricevuto almeno la prima dose di vaccino il 78% della popolazione vaccinabile (dai 12 anni in su) e il 62% ha completato il ciclo di immunizzazione. Percentuali che nella città di Bari toccano rispettivamente il 79% e il 64%.

Analizzando le percentuali di copertura delle diverse decadi di età, spiccano i dati molto alti raggiunti dai 50 anni in poi. Hanno ricevuto la prima dose il 94% degli over 80 (l’89 con doppia dose), il 96% dei 70-79enni (l’86 entrambe) e ancora il 92% dei 60-69enni e l’86% dei 50-59enni. In decisa crescita anche le fasce d’età inferiori, vaccinate almeno con una dose: 40-49 anni (77%), 30-39 (67%), 20-29 (63%) e 12-19 (44%).

A Ruvo di Puglia, inteso come Comune di residenza, si registrano 29.599 somministrazioni di vaccino di cui 16.529 come prima dose e 13.070 come seconda dose.

È fondamentale, avvertono dalla Asl, che la popolazione continui a restare prudente in ogni momento di socialità, evitando assembramenti e, dove necessario, indossando la mascherina.

Lascia il tuo commento
commenti
Le più commentate
Le più lette