La Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne è una ricorrenza istituita dall'Assemblea generale delle Nazioni Unite, tramite la risoluzione numero 54/134 del 17 dicembre 1999

Flashmob, Torre dell'Orologio in "rosso" e difesa personale: Ruvo dice no alla violenza sulle donne

Varie iniziative in città nella Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne. In collaborazione col Comune, flashmob ed eventi dei Lions. Lezioni di difesa personale a cura di RuvoLab e Olympia Grifo

Attualità
Ruvo di Puglia giovedì 25 novembre 2021
di La Redazione
Street art contro la violenza sulle donne
Street art contro la violenza sulle donne © Unsplash

Oggi, giovedì 25 novembre, anche Ruvo di Puglia si mobiliterà per la Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne.

Alle 11, in piazza Matteotti, la Scuola secondaria di primo grado “Cotugno-Carducci-Giovanni XXIII” organizzerà un flash mob che vedrà il coinvolgimento di studenti e studentesse. Sempre oggi il Lions Club di Ruvo di Puglia e Terlizzi “Appia – Traiana” e il Leo Club Ruvo di Puglia e Terlizzi illumineranno di rosso la Torre dell’Orologio e posizioneranno nel Parco della Musica Antonio Summo una libreria sociale di colore rosso fornita di libri di vario genere. Entrambe le iniziative sono realizzate con la collaborazione del Comune di Ruvo di Puglia. «Per contrastare il fenomeno della violenza contro le donne – ha detto l’assessore al Benessere e alla Giustizia Sociale, Nico Curci - è necessario l’impegno congiunto di istituzioni, privato sociale e società civile: la violenza di genere può essere fisica, ma anche psicologica, può manifestarsi nelle formule più ambigue e subdole e ha spesso ripercussioni gravi sulla vita sociale, economica e civile delle vittime. Solo una piena consapevolezza del fenomeno e una incessante campagna di prevenzione possono contenere il problema. Il mio auspicio è che la giornata di oggi possa essere una valida occasione di sensibilizzazione su questo tema soprattutto per le nuove generazioni».

I Servizi socio-sanitari territoriali sono da anni attivi in questo campo. Tra i servizi sempre attivi nell’Ambito Territoriale Corato-Ruvo Terlizzi ricordiamo il sostegno alle donne sole o con minori a carico che intraprendono un percorso di fuoriuscita dalla violenza; il sostegno all’autonomia abitativa ed economica attraverso le misure dedicate al reddito; l’accoglienza temporanea in case rifugio; il percorso di orientamento lavorativo e reinserimento sociale; il sostegno psicologico, il supporto legale, i progetti di contrasto alla violenza e in particolare al bullismo nelle scuole; i progetti di aiuto in favore di minori vittime di violenza domestica; i lavori di rete con tutti i servizi specialistici, le Forze dell’ordine, i Tribunali al fine di favorire l’emersione del fenomeno; gli interventi di prevenzione e sensibilizzazione al tema e di diffusione di una cultura non violenta. Nell’Ambito è inoltre attiva da anni “L’Équipe Multidisciplinare Integrata di Ambito per il contrasto al maltrattamento e alla violenza a danno di donne e minori”, cui si aggiunge l’intervento costante del Centri Antiviolenza “Riscoprirsi” di Andria. È possibile accedere a questi servizi chiamando i numeri 0883 764901 e 380 3450670 e inviando una mail agli indirizzi: riscoprirsi.corato@gmail.com - cav@pec.riscoprirsi.it.  A questi numeri si aggiunge il numero 3887504780 dell’associazione onlus “Osservatorio Giulia e Rossella”. È inoltre attivo Il numero verde 1522 attivo 24 h su 24 che accoglie con operatrici specializzate le richieste di aiuto e sostegno delle vittime di violenza e stalking, collegato con tutti i centri antiviolenza pugliesi.

Tra le altre iniziative dedicate al contrasto della violenza contro le donne si segnala quella a cura di RuvoLab. Nel piazzale antistante la chiesa Santa Famiglia, dalle 19 alle 21, si parlerà di "Non violenza" con una lezione aperta di difesa personale a cura della palestra Olympia Grifo. Nell'occasione, sarà possibile ritirare, con un'offerta libera a partire da 5 euro, le shopper personalizzate dedicate alla Giornata: i proventi sono destinati all'attività di promozione e prevenzione svolta dall'Associazione in tutto il territorio nazionale.

Lascia il tuo commento
commenti