L’Unione italiana dei ciechi e degli ipovedenti entra a scuola

Al liceo Tedone la “Fiera del sociale”

Un appuntamento per scoprire i servizi offerti e per fare prevenzione della cecità

Attualità
Ruvo di Puglia venerdì 13 maggio 2016
di La Redazione
Liceo scientifico e linguistico O. Tedone
Liceo scientifico e linguistico O. Tedone © n.c.

Si terrà domani a Ruvo la “Fiera del sociale”, che porta la firma della sezione provinciale di Bari dell’Unione italiana dei ciechi e degli ipovedenti. L’iniziativa è patrocinata dall’amministrazione comunale. L’appuntamento è negli ambienti del liceo scientifico e linguistico “Tedone”, in via Alessandro Volta 13.

Sarà una vera e propria rassegna espositiva dei servizi che l’associazione offre ai non vedenti del territorio in collaborazione con i diversi settori di lavoro operanti al suo interno e con le altre organizzazioni che, di solito, lavorano in stretta collaborazione con l’Uici stessa: Irifor (Istituto per la ricerca, la formazione e la riabilitazione), l’associazione sportiva dilettantistica Uic Bari, l'Univoc (Unione nazionale italiana volontari pro ciechi) e la Federazione delle istituzioni pro ciechi.

La fiera contemplerà i servizi più rilevanti: dalle performance ludiche di orientamento e mobilità, alla prevenzione della cecità; dal percorso multisensoriale al buio, destinato agli alunni che parteciperanno alla manifestazione, al caffè letterario sui temi della diversità; non da ultimo le partite dimostrative di calcio a cinque per non vedenti assoluti e le esibizioni canore e musicali.

Il programma

Ore 9: presentazione della Fiera e saluto delle autorità presenti;
Ore 9.30: inaugurazione del "Bar al buio", laboratorio multisensoriale;
Ore 10: avvio della "Fiera delle arti": performance artistiche (lettura di brani letterari, esibizioni canore e musicali); “Caffè letterario” (riflessioni degli stessi alunni dell'istituto diverranno spunto e provocazione di un dibattito sui temi della diversità); match dimostrativo di calcio a cinque per non vedenti nel campo di calcio dell'istituto con protagonisti gli studenti.

Per l’intera mattinata gli alunni del Tedone potranno sottoporsi a screening oculistici gratuiti grazie alla presenza in loco dell’Unità mobile oftalmica, un camper attrezzato con cui l’Unione italiana dei ciechi effettua, di consueto, le visite volte alla prevenzione della cecità.

Gli obiettivi della manifestazione

L'iniziativa, promossa e curata dal Comitato giovani della sezione di Ruvo-Corato, ha un duplice scopo: introdurre le istituzioni locali e l'intera scolaresca alla conoscenza dei servizi offerti dall'organizzazione ai non vedenti e favorire, attraverso la partecipazione alle attività che saranno svolte, e il superamento delle barriere mentali, causa dell'isolamento del disabile visivo cui spesso la società lo condanna.

All’indomani delle prime due Fiere, tenutesi a Monopoli e a Bitonto, il Comitato giovani Uici di Bari intende fermamente proseguire lungo tale percorso di inclusione e di contatto diretto con la cittadinanza, guardando in particolare alle periferie del nostro territorio.

Lascia il tuo commento
commenti