Domenica scorsa l'inaugurazione

Una statua dedicata a San Pio nel cuore di New York

​È​ stata donata alla Basilica antica di San Patrizio​, a Little Italy, dalla Saint Pio Foundation​, organizzazione cattolica nazionale ​fondata e presieduta dal maestro di origini ruvesi Luciano Lamonarca​

Attualità
Ruvo di Puglia martedì 18 settembre 2018
di La Redazione
Luciano Lamonarca e la statua di San Pio
Luciano Lamonarca e la statua di San Pio © Saint Pio Foundation

Nel 50esimo anniversario della morte di Padre Pio, non potevano mancare celebrazioni e festeggiamenti negli Stati Uniti, soprattutto grazie alla folta presenza di italo americani.

Su tutte sicuramente l’installazione della statua intitolata "I absolve you" (Io ti assolvo), creata dal più noto scultore del mondo cattolico, l’artista canadese Timothy Schmalz, rappresenta motivo di orgoglio per tutti gli italiani, anche perché avvenuta nell’ambito delle celebrazioni della festa di San Gennaro, organizzate a Little Italy da decenni, che durante il loro svolgimento attraggono più di 500mila persone.

L’opera è stata presentata e benedetta domenica 16 settembre come prologo della settimana dedicata proprio al Santo di Pietrelcina, che culminerà sabato prossimo con la venerazione di autentiche reliquie del frate e una messa in suo onore celebrata dal Nunzio apostolico della Santa Sede presso le Nazioni Unite, l’arcivescovo Bernardito C. Auza.

La statua è stata donata dalla onlus Saint Pio Foundation, organizzazione cattolica nazionale che promuovere l’eredità spirituale di Padre Pio negli Usa e nel mondo. «È per noi un grande privilegio poter regalare questa importante opera interattiva alla Basilica antica di San Patrizio, nel cuore di New York, e di averla potuta piazzare in strada, come simbolo di fede e di ispirazione per le migliaia di persone che ogni giorno cammineranno davanti ad essa – ha commentato il fondatore, presidente e ceo della Fondazione, il maestro di origini ruvesi Luciano Lamonarca -. Padre Pio è sempre stato riconosciuto, tra le tante cose, come il grande confessore, avendo speso ore intere a raccogliere i sentimenti di centinaia di fedeli che ogni giorno arrivavano a San Giovanni Rotondo da tutte le parti del mondo per affidarsi a lui. Richiamando Padre Pio in confessionale, la statua invita il passante a sedersi e a poggiare la mano sulla croce di Cristo, dove dall’altra parte vi è Padre Pio. È come poter avere l’esperienza di una “confessione virtuale” con lui».

Si stima che la statua sarà visitata da almeno un milione di persone ogni anno.

Lascia il tuo commento
commenti