L’evento più atteso della stagione

Sagra del fungo cardoncello, ecco il programma

Venerdì, a palazzo Caputi, si terrà una conferenza di presentazione della due giorni - con degustazione - dal titolo “Murgia: Terra da (ri)scoprire – un viaggio tra cultura, ambiente ed economia”

Attualità
Ruvo di Puglia mercoledì 07 novembre 2018
di La Redazione
Sagra del fungo cardoncello
Sagra del fungo cardoncello © Pro Loco Unpli Ruvo di Puglia

Si avvicina a grandi passi il fine settimana dedicato al fungo cardoncello, in programma il 10 e l’11 novembre prossimi, quando la Sagra che celebra il re della Murgia, giunta ormai alla sua XIV edizione e divenuta itinerante, farà tappa a Ruvo di Puglia.

Cresce l’attesa per le numerose attività in cartellone che animeranno la città per due giorni. Vediamo dunque il programma reso noto dalla Pro Loco, organizzatrice dell'evento.

Si parte alle 16.30 di sabato con l’apertura degli stand enogastronomici e l’esibizione itinerante di musici e sbandieratori a cura del gruppo storico “I musicanTalos”. Alle 18, nell’atrio di palazzo Caputi, inaugurazione della mostra micologica sulle varietà del Parco nazionale dell’Alta Murgia. Alle 19, nella piazzetta dell’infopoint turistico, esposizione delle opere del maestro Pietro Balsamo di Francavilla Fontana in un percorso dal titolo “L’arte della cartapesta”. Ancora intrattenimento alle 20.30 in piazza Matteotti con musica, canti e balli della tradizione, grazie alle esibizioni del gruppo folk ruvese “Lapecheronza” e del concerto bandistico “Basilio Giandonato”. Alle 21, lancio di un pallone aerostatico.

Domenica si comincia alle 8 con la III edizione della passeggiata in bicicletta organizzata dall’Avis bike “Sulle strade del fungo cardoncello”. Start da piazza Matteotti, info al 349.1987683.

Alle 9, partenza per l’escursione nel Bosco di Ruvo a cura del Gruppo speleologico ruvese, alla scoperta dell’ambiente, dell’agro-biodiversità e della geodiversità. Punto d’incontro sarà la sede dell’Officina del piano in via Valle Noè. Prenotazione obbligatoria ai numeri 080.3615419 o 080.3628428.

Alle 12 e alle 19, in piazza Le monache, concerti rispettivamente del gruppo “Sound folk Gargano” e dei salentini “Zimbaria”. Nella due giorni (alle 18.30 e domenica anche alle 12), la piazzetta sarà anche teatro delle degustazioni a cura della Pro Loco in collaborazione con l’istituto alberghiero di Molfetta. Nessun problema per gli intolleranti al glutine, grazie all’ormai consolidata partnership con l’Aic (Associazione italiana celiachia) Puglia onlus. Alle 21, il gran finale in piazza Matteotti con l’annunciata esibizione di Ambrogio Sparagna e dell’Orchestra popolare italiana in “Taranta d’amore”.

Domani, alle 11.30, nel Museo del Libro - Casa della Cultura di palazzo Caputi, si terrà la conferenza stampa di presentazione. Interverranno Monica Filograno, assessore alla Cultura e Turismo del Comune; Rocco Lauciello, presidente della Pro Loco di Ruvo di Puglia; e Salvatore Berardi, comandante della locale Polizia Municipale.

Nel corso della conferenza, oltre al programma della XIV edizione, verrà illustrato il nuovo format della sagra, “Cardoncello on the road”, pensato per promuovere le sei località (Poggiorsini, Minervino Murge, Spinazzola, Ruvo di Puglia, Gravina in Puglia e Cassano delle Murge) accomunate dalla produzione di una delle principali eccellenze del territorio murgiano.

L'intera manifestazione sarà nuovamente illustrata nel corso dell’incontro di venerdì 9 novembre alle 18, sempre a palazzo Caputi, dal titolo “Murgia: Terra da (ri)scoprire – un viaggio tra cultura, ambiente ed economia”.

Daranno il saluto della città e degli organizzatori il presidente delle Pro Loco Unpli di Puglia Rocco Lauciello e il sindaco di Ruvo Pasquale Roberto Chieco e interverranno Rocco Lovino, ispettore micologo Aas n. 3 Germona del Friuli, in provincia di Udine; Cesareo Troia, presidente vicario del Parco nazionale dell’Alta Murgia; Giovanni Colonna, console Touring club italiano; Pietro Guerra, consigliere nazionale Unpli; e Angela Gabriella Belviso, dirigente del servizio Sviluppo del turismo della Regione Puglia.

Al termine della conferenza, spazio a una degustazione del tipico piatto di cavatelli e funghi cardoncelli a cura del Ciofs di Puglia di Ruvo di Puglia.

«La sagra rappresenta un’occasione per mettere in luce le potenzialità del nostro territorio - spiega il presidente Lauciello -: potenzialità enogastronomiche, culturali, artistiche e, soprattutto, turistico-economiche. Le nostre Pro Loco, con la loro rete di attivismo, collaborazioni con enti e realtà istituzionali e associative, si prodigano ogni singolo giorno per la promozione delle bellezze e delle ricchezze delle diverse comunità di Puglia e questi appuntamenti rappresentano solo l’apice di tutto un capillare e certosino impegno di volontari ed esperti del territorio».

L’iniziativa gode del patrocinio e della cooperazione del Comune, della Pro Loco, del Ministero delle politiche agricole e alimentari e forestali, del Parco nazionale dell’Alta Murgia, dell’Assessorato all’Industria alberghiera e Dipartimento Agricoltura, Sviluppo Rurale e Ambientale della Regione, dell’Unpli Puglia, della Confcommercio e dell’associazione Panificatori di Bari e Provincia.

Lascia il tuo commento
commenti