La novità

È nata “Birricchia”, la birra alla Lenticchia di Altamura

La nuova bevanda sarà presentata ufficialmente a dicembre, in anteprima nazionale, in occasione della prima Sagra dedicata al legume Igp, che il 21 del mese farà tappa anche a Ruvo di Puglia

Attualità
Ruvo di Puglia sabato 17 novembre 2018
di La Redazione
"Birricchia”, la prima Birra alla Lenticchia di Altamura IGP. © altamuralive

Ad Altamura, nel Monastero del Soccorso, il 15 e 16 dicembre sarà presentata in anteprima nazionale, in occasione della prima tappa della Sagra della Lenticchia di Altamura Igp, “Birricchia”, la prima birra a base di lenticchia, risultato della collaborazione tra Terre di Altamura e Birrificio degli Ostuni.

Il progetto, fortemente voluto dal Consorzio di Tutela e Valorizzazione della Lenticchia di Altamura Igp, nasce dall’esigenza di promuovere il legume mettendolo in relazione con le eccellenze artigianali del territorio murgiano. “Birricchia”, ricettata e cotta pochi giorni fa, ora è in fase di fermentazione nello stabilimento di Poggiorsini e sarà matura per essere degustata, sia alla spina che in bottiglia, in occasione della Sagra della Lenticchia di Altamura IGP.

LA SAGRA DELLA LENTICCHIA DI ALTAMURA IGP

Si terrà in tre città pugliesi, nel cuore del Parco nazionale dell’Alta Murgia, la prima Sagra della Lenticchia di Altamura Igp. Il Consorzio di Tutela ha deciso infatti di organizzare una manifestazione dedicata a un prodotto di eccellenza del territorio di Puglia e Basilicata. Un’iniziativa che ha lo scopo di valorizzare e far conoscere quelle che secondo Oscar Farinetti sono “le lenticchie più buone d’Italia”. Le tre tappe dell’edizione 2018/2019 sono Altamura (15-16 dicembre 2018), Ruvo di Puglia (21 dicembre 2018) e Gravina in Puglia (aprile 2019, nell’ambito della Fiera di San Giorgio). La sagra è uno strumento che permetterà di scoprire una parte fondamentale del nostro patrimonio agricolo, enogastronomico, storico e culturale. La lenticchia, da semplice prodotto dell’economia familiare, ha iniziato un importante percorso di diffusione e affermazione nei più importanti mercati nazionali e internazionali, rappresentando nel migliore dei modi la tradizione e l’autenticità del suo territorio di coltivazione tra la Puglia e la Basilicata.
Lascia il tuo commento
commenti