XI edizione

"Comuni ricicloni", Ruvo al decimo posto in Puglia

Nel 2017 la nostra città ha raggiunto il 75.1% di differenziata, con un aumento netto del 4% rispetto al 2016​. Chieco: «Questo sforzo ancora non si traduce in benefici economici per i cittadini​»

Attualità
Ruvo di Puglia sabato 15 dicembre 2018
di La Redazione
Rapporto Legambiente 2018, ​Ruvo è
Rapporto Legambiente 2018, ​Ruvo è "Comune riciclone" © n.c.

Ruvo è Comune riciclone. C’è infatti anche la nostra città tra quelle premiate nel rapporto annuale - realizzato da Legambiente Puglia in collaborazione con l'Assessorato regionale alla Qualità dell'ambiente e Anci Puglia - che fotografa e premia le performance delle città in tema di gestione sostenibile dei rifiuti.

Le classifiche, riferite al 2017 e ai primi nove mesi del 2018, sono state elaborate incrociando i dati raccolti tramite questionario inviato alle Amministrazioni locali e quelli forniti dai Comuni al servizio Ciclo rifiuti e Bonifica della Regione Puglia, e pubblicati sul suo Portale Ambientale.

Secondo i numeri forniti da Legambiente, nel 2017 Ruvo, con il suo 75,1% di raccolta differenziata, è al decimo posto in Puglia e al settimo tra i Comuni con più di 10mila abitanti, con un aumento netto del 4% rispetto al 2016.

Nella zona hanno ottenuto lo stesso riconoscimento anche Corato (77.1%), Terlizzi (74.2%), Palo del Colle (73%), Giovinazzo (69.9%), Molfetta (68.7%) e Barletta (68.1%) e Andria (65%).

L’XI edizione di Comuni Ricicloni Puglia è stata presentata ieri mattina a Bari alla presenza di Francesco Tarantini, presidente di Legambiente Puglia, Antonio Decaro, presidente di Anci, Giovanni Francesco Stea, assessore alla Qualità dell’ambiente Regione Puglia, Domenico Vitto, presidente di Anci Puglia, Fiorenza Pascazio, presidente di Ager e Delegata Ambiente e Rifiuti Anci Puglia, Gianfranco Grandaliano, direttore generale di Ager Puglia, Fabio Costarella, responsabile Progetti territoriali speciali Conai e Giorgio Zampetti, direttore generale di Legambiente.

A ritirare il riconoscimento dalle mani del presidente Tarantini è stato il sindaco Pasquale Chieco. «Ho ritirato il premio – ha detto a margine della cerimonia - innanzitutto per rispetto verso i tanti ruvesi che si impegnano quotidianamente a fare correttamente la raccolta differenziata e che hanno consentito a Ruvo di raggiungere, per l'anno 2017, la percentuale lusinghiera del 75,1% di rifiuti raccolti e sottratti alla discarica.

E tuttavia, nel ritirare il premio ho voluto sottolineare come ancora non ci siamo; noi facciamo la nostra parte, ma questo sforzo ancora non si traduce in chiari benefici economici per i cittadini, e questo è un problema serio. L'ho detto in presenza del presidente nazionale dell’Anci Antonio Decaro, del direttore dell’Ager Gianfranco Grandaliano, dell’Assessore Regionale Stea. I cittadini (e noi sindaci e amministratori con loro) chiedono impegni precisi in questo campo.

Il direttore Grandaliano e l'assessore regionale Stea si sono detti ben consapevoli di questo problema e si sono impegnati a trovare soluzioni. Ci risentiremo».

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Giacomo Di Rella ha scritto il 16 dicembre 2018 alle 15:12 :

    I benefici arriveranno quando la raccolta sarà al 200%. Cerchiamo di essere più seri. Rispondi a Giacomo Di Rella