L'annuncio

Ferrotramviaria, l'Ansf rinnova il Certificato di sicurezza per i servizi merci e passeggeri

​La società completa, in poco più di due anni, il percorso autorizzativo avviato a seguito del Decreto ministeriale del 5 agosto 2016​. Il presidente Antonio Ricco​: «Siamo soddisfatti»​

Attualità
Ruvo di Puglia martedì 22 gennaio 2019
di La Redazione
Ferrotramviaria, esteso il Certificato di sicurezza
Ferrotramviaria, esteso il Certificato di sicurezza © n.c.

L’Agenzia nazionale per la sicurezza delle ferrovie (Ansf) ha rilasciato a Ferrotramviaria spa il rinnovo del Certificato di sicurezza per i servizi merci e passeggeri su Rete ferroviaria italiana e, contestualmente, ha esteso la validità del certificato ai servizi di trasporto passeggeri sulla rete ferroviaria regionale gestita dalla stessa Ferrotramviaria.

Lo ha annunciato con un comunicato diffuso in mattinata la stessa società la quale, quindi, è al momento l’unico operatore in Italia, insieme al gruppo lombardo Fnm, ad aver completato il percorso autorizzativo per i servizi ferroviari sulla rete regionale.

«Ferrotramviaria spa, infatti - si legge nel comunicato -, nel luglio del 2018 aveva già ottenuto da Ansf l’autorizzazione di sicurezza in qualità di gestore della rete Bari-Barletta e diramazioni per l’aeroporto Karol Wojtyla e il quartiere San Paolo. Con il rilascio del Certificato di sicurezza esteso alla rete regionale in qualità di impresa ferroviaria, la società completa, in poco più di due anni, il percorso autorizzativo avviato a seguito del Decreto ministeriale 5 agosto 2016 emanato in ottemperanza di quanto previsto dal decreto legislativo 112/2015, che ha sancito il passaggio di competenze sulle ferrovie regionali dal Ministero dei trasporti all’Ansf».

«Siamo soddisfatti – ha dichiarato il presidente di Ferrotramviaria Antonio Ricco - di aver portato a compimento, fra i primi in Italia, il percorso di adeguamento al nuovo quadro normativo grazie all’impegno di tutto il personale della società».

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Marco ha scritto il 22 gennaio 2019 alle 08:54 :

    Bellissimo, l'azienda ha il "certificato", mentre noi continuiamo a viaggiare in littorina per andare a Corato, Andria e Barletta, a passare piú di un'ora sul treno per raggiungere Bari (36 Km), sempre se la corsa non viene soppressa causa 4,5 cm di neve. Per la Ruvo Corato, si è sbandierata l'imminente riapertura in piú occasioni, ma al momento risulta ancora in " manutenzione", soli 7 (sette) Km. Manco fosse la Transiberiana... Rispondi a Marco

  • Rino Stasi ha scritto il 22 gennaio 2019 alle 07:27 :

    Resto basito nell'apprendere continua soddisfazione dei vertici di questa "azienducola", e constatare quotidianamente e personalmente, da ormai quasi 8 lustri, la inefficienza totale del loro operato giornaliero. Rino Stasi Rispondi a Rino Stasi