L'evento conclusivo

Bilancio positivo per Apriti Ruvo!

Quattro attività commerciali continueranno a operare nel centro storico; intanto si pensa a una seconda edizione. Filograno: «I giovani hanno risposto positivamente, la città è stata un po’ pigra​»

Attualità
Ruvo di Puglia lunedì 04 febbraio 2019
di Giuseppe Tedone
Apriti Ruvo
Apriti Ruvo © Vivo a Ruvo

Sabato pomeriggio nella sala conferenze di palazzo Caputi si è svolto l’incontro di chiusura dell’iniziativa Apriti Ruvo!, al quale erano presenti il primo cittadino Pasquale Chieco, l’associazione del Distretto urbano del commercio (Duc) e i proprietari che hanno messo a disposizione i locali del centro storico per la realizzazione del progetto.

Il bilancio è stato molto positivo: il bando ha visto la partecipazione e il coinvolgimento di tanti giovani. Tutti sono stati molto bravi a creare delle sinergie, aiutandosi l’un l’altro, e se l’iniziativa è andata bene il merito è tutto loro. Addirittura, quattro attività commerciali continueranno a operare nel borgo antico, e «questa cosa ci riempie d’orgoglio, perché quando abbiamo dato vita a questo progetto speravamo che qualcuno continuasse dopo il 7 gennaio, per fortuna il nostro desiderio è stato esaurito», ha commentato il Sindaco. «Ovviamente come Amministrazione non ci fermiamo qua, perché stiamo lavorando a un Apriti Ruvo 2, spinti anche dalla richiesta dei proprietari e dei giovani che hanno partecipato, i quali vogliono ridar lustro al nostro centro storico, in modo da rivitalizzare tutta la città, facendone innamorare di nuovo i ruvesi.

Come Duc, stiamo già provvedendo a partecipare a un nuovo bando, e il nuovo progetto su cui stiamo lavorando si distinguerà dal precedente, poiché daremo vita a nuove azioni orientate alle infrastrutture, dal punto di vista della sicurezza e del decoro urbano, facendo tesoro dell’esperienza appena terminata».

«In questi anni sono stati attivati vari percorsi, come Luci d’artista, il Talos festival e altre attività culturali - ha detto l'assessore Monica Filograno -, con l’obiettivo sempre di coinvolgere i giovani, rendendoli protagonisti e facendoli lavorare al nostro fianco. I nostri frutti li abbiamo raccolti grazie ad Apriti Ruvo! Leggendo anche vari commenti, è emerso il fatto che nella nostra Ruvo da tempo non si vedevano locali aperti anche a tarda ora. I giovani hanno risposto positivamente, mentre la città è stata un po’ pigra dal punto di vista della frequentazione, visto che molta gente giungeva dai paesi limitrofi, comunque per noi un dato molto positivo, anche se avrei preferito vedere più ruvesi in giro.

Ci tengo - ha concluso la Filograno - a ringraziare il Sindaco, molto bravo a risolvere alcune problematiche, anche complesse, in prima persona, e Paolo Paparella e Federica Lamura che hanno coordinato insieme il lavoro del Duc, coinvolgendo altre risorse di questo territorio. Sono due persone con grandi capacità, entrambi under 30, sempre al nostro fianco in processi importanti, visto che stiamo creando anche delle opportunità di lavoro per giovani che hanno voglia di fare delle cose».

Lascia il tuo commento
commenti