Il laboratorio

NoixVoi e Aias ancora insieme per la Quarantana

«Vogliamo far rivivere le tradizioni della nostra città e tutto ciò si trasforma in un momento di festa, come in una grande famiglia». Il fantoccio creato è stato appeso all'inizio della Quaresima

Attualità
Ruvo di Puglia mercoledì 13 marzo 2019
di Giuseppe Tedone
Laboratorio Quarantana insieme
Laboratorio Quarantana insieme © Raffaele Paparella

Anche quest’anno, in vista del periodo pasquale, è tornato l’appuntamento con la “Quarantana insieme” il laboratorio coadiuvato dalle due associazioni Noixvoi onlus e Aias, che da più di cinque anni vede coinvolte entrambe le realtà ruvesi nella costruzione di questo fantoccio, il quale è stato appeso, come da tradizione, all'inizio della Quaresima.

«Con questa bellissima esperienza - fanno sapere i volontari di NoixVoi - che ci coinvolge insieme ai ragazzi dell’Aias e alle loro famiglie, vogliamo far rivivere le tradizioni della nostra città, e tutto ciò si trasforma in un momento di festa, come in una grande famiglia. Un’altra cosa fondamentale è stata coinvolgere queste splendide persone, facendole sentire importanti e soprattutto regalando loro un sorriso».

Le due associazioni hanno sempre piacere a condividere questi momenti, che definiscono «meravigliosi», un «modo per sentirci orgogliosi della realizzazione di tali iniziative.

Ringraziamo - concludono - coloro che in vario modo continuano a impegnarsi per la continuità e la cooperazione, affinche si riconosca il dono della solidarietà e della gratuità.

Un ringraziamento va anche al maestro Michele Montedoro, che con generosità e passione si rende sempre disponibile nella realizzazione del fantoccio, per regalare a tutti un sorriso».

Lascia il tuo commento
commenti