Beneficenza

"Diamoci una mano", raccolte tre tonnellate di alimenti

La coordinatrice della Caritas cittadina Laura Catalano ha espresso «compiacimento per l’unità di intenti con cui il “volontariato”, in presenza del “bisogno", sa unirsi e costruire una grande forza»​

Attualità
Ruvo di Puglia mercoledì 17 aprile 2019
di La Redazione
Raccolta Alimentare
Raccolta Alimentare © Ruvo Solidale

È di tre tonnellate di viveri donati il risultato della raccolta alimentare “Diamoci una mano”, che si è tenuta sabato 6 aprile a Ruvo di Puglia. Saranno in questo modo soddisfatti i bisogni primari di tanti concittadini che ogni giorno si rivolgono alle parrocchie, agli sportelli Caritas e alla mensa e centro di ascolto dell'Istituto Sacro Cuore.

"Diamoci una mano" è l’evento solidale che, ogni anno, coinvolge sempre più cittadini di ogni età (quasi 100 volontari in 20 punti vendita) e che non misura la sua buona risposta solo in termini quantitativi. Il cibo donato, sistemato con cura e attenzione, diventerà, infatti, occasione di incontro con le persone che ne avranno realmente, bisogno perché il cibo è un bene vivo, attraverso cui si possono recuperare relazioni d'aiuto efficaci.

Come sempre non sono mancate le scuole superiori della città attraverso la partecipazione serale degli studenti del liceo scientifico “O. Tedone” e dell’istituto tecnico, economico e tecnologico “Tannoia”: un'importante sinergia, questa, che mira a formare i futuri cittadini, accompagnandoli nell’acquisire la capacità di porsi empaticamente verso l’altro, di valorizzare le diversità, crescendo in conoscenza e competenza, obiettivi che la rete Ruvo Solidale continua a perseguire e promuovere, insieme alle istituzioni, alle parrocchie, all’associazionismo ruvese e a tutti i cittadini che condividono il fine senza autoreferenzialità e personalismi.

«La Caritas, con commozione, ringrazia per la fiducia accordatale ed esprime compiacimento per l’unità di intenti con cui il “volontariato”, pur con compiti diversi, in presenza del “bisogno" sa unirsi e costruire una grande forza. Grazie ragazzi! Siete stati meravigliosi!», ha commentato soddisfatta la coordinatrice della Caritas cittadina Laura Catalano.

Lascia il tuo commento
commenti