Beneficenza

Torna l'appuntamento con la Raccolta alimentare cittadina

Venerdì 29 p.v., nella scuola elementare "San G. Bosco", ci sarà la serata di presentazione dell'evento benefico. Sabato 30 i volontari stazioneranno fuori dai supermercati

Attualità
Ruvo di Puglia giovedì 28 novembre 2019
di La Redazione
Raccolta Alimentare
Raccolta Alimentare © Ruvo Solidale

Sabato 30 novembre, Ruvo di Puglia si “raccoglie”, per una giornata intera, intorno a un obiettivo comune: esprimere vicinanza a chi si sente escluso, si sente solo e povero, attraverso un gesto concreto di solidarietà.

«Ogni anno la raccolta alimentare – scrivono gli organizzatori - si trasforma in una grande festa cittadina in cui sperimentare il sentimento della gratuità. Un’occasione di crescita soprattutto per quanti si lasceranno com-muovere da questa iniziativa, nel senso più proprio del termine, che significa muoversi insieme a, muoversi con.

Ancora una volta, uomini e donne appartenenti ad associazioni sociali e culturali laiche, aenti parrocchiali, alla Caritas cittadina e agli istituti scolastici ruvesi, sostenuti dall’Amministrazione Comunale, genereranno spirito di comunità e di prossimità: oltre cento volontari presidieranno più di 30 esercizi commerciali aderenti alla raccolta, con l’unico slogan “Diamoci una mano”.

Donare vuol dire spesso privarsi di qualcosa per darlo a qualcun altro: questa esperienza - i volontari della rete lo sanno bene - non è affatto una privazione; al contrario è riconquista dell’essenziale, della reciprocità e delle relazioni umane.

Per prepararci a vivere appieno questa giornata di solidarietà, venerdì 29 novembre, alle 18.00, nel 2° Circolo Didattico "San G. Bosco", ci incontreremo per confrontarci e condividere la bellezza della gratuità e della cittadinanza attiva approfondendo il tema: "Condividiamo la povertà a partire dalla co(no)scienza".

La raccolta alimentare è segno e strumento di una comunità che aspira a diventare educante in tutte le sue sfaccettature: è per questo che sono stati coinvolti direttamente i bambini e le bambine delle scuole primarie “Bovio” e “San G. Bosco” che hanno creato, disegnato, ideato e scritto, di proprio pugno sotto la guida degli insegnati, i volantini promozionali che saranno distribuiti dai volontari, all’ingresso degli esercizi commerciali, durante la raccolta.

La cittadinanza è tutta invitata a sentirsi squadra e ad essere presente».

Lascia il tuo commento
commenti