Percorsi virtuosi

Presentazione della raccolta alimentare "Diamoci una mano"

Nella scuola San Giovanni Bosco, gli organizzatori, volontari e l'assessora Monica Montaruli hanno presentato la raccolta alimentare cittadina, in una serata dove i protagonisti sono stati i bambini

Attualità
Ruvo di Puglia sabato 30 novembre 2019
di Giuseppe Tedone
Presentazione Raccolta alimentare 2019
Presentazione Raccolta alimentare 2019 © n.c.

Ieri pomeriggio, nella scuola San Giovanni Bosco, davanti a una vasta platea, è stato presentato il progetto "Diamoci una mano - condividiamo la povertà a partire dalla co no sc i enza".

L'evento è stato piacevole grazie alla presenza dei bambini del 1° circolo Giovanni Bovio e 2°circolo San Giovanni Bosco che, assieme ai loro genitori, hanno risposto "presente!" a questa bellissima iniziativa di beneficenza.

Presenti alcuni volontari che oggi parteciperanno alla raccolta alimentare: tra i relatori Ignazio Floriano, presidente dell'associazione "Granello di Senape"; Mimmo Quatela presidente dell'associazione "Comitato Progetto Uomo"; l'assessora Monica Montaruli, Francesca Stragapede (classe 5^C) e Vincenzo D'Ingeo (classe 3^ B) in rappresentanza rispettivamente del Liceo Scientifico O. Tedone e ITET "Tannoia", perchè proprio i più giovani devono dare l'esempio di solidarietà, aiutando sempre il prossimo.

« Posso ritenermi orgogliosa per il rinnovato entusiasmo - dichiara l'assessora Monica Montaruli -, con cui le tante associazioni e i volontari ripropongono questa festa comunitaria di solidarietà.

Questa volta la raccolta è diventata anche occasione per sperimentarci nel percorso di comunità educante avviato a giugno: non solo ragazzi e ragazze adolescenti sono diventati volontari di Ruvo Solidale, ma a loro si sono aggiunti numerosi piccoli volontari delle scuole primarie e dell'infanzia che hanno avuto un ruolo attivo nell'organizzazione dell'iniziativa ideando e creando i volantini che oggi sono distribuiti fuori ai punti vendita.

Insomma un movimento collettivo che ormai identifica la nostra città».

Nel video l'intervista a due dei volontari Michele Barile e Nico Rubini.


Lascia il tuo commento
commenti