Il culto

Solenni Festeggiamenti in onore di Santa Lucia

La città si prepara a onorare la Santa di Siracusa, venerata nell’omonima chiesa. Il programma religioso, l’itinerario della processione e le tradizioni seguite nel “giorno più corto dell’anno”

Attualità
Ruvo di Puglia martedì 10 dicembre 2019
di La Redazione
Santa Lucia
Santa Lucia © Giuseppe Pellicani

Venerdì 13 dicembre, a Ruvo di Puglia saranno celebrati i Solenni Festeggiamenti in onore di Santa Lucia venerata nell’omonima chiesa.

Secondo il programma religioso, sino a giovedì 12 dicembre sarà celebrata, alle 17.30, la Novena preceduta da Santo Rosario e Santa Messa.

Da oggi e sino al 12 dicembre sarà celebrato il Triduo in onore della Santa di Siracusa.

Martedì 10 dicembre

Ore 17.30, Santo Rosario

Ore 18.00, Santa Messa

Mercoledì 11 dicembre

Ore 17.30, Santo Rosario

Ore 18.00, Santa Messa

Ore 19.00, Adorazione Eucaristica

Giovedì12 dicembre

Ore 17.30, Santo Rosario

Ore 18.00, Santa Messa

Ore 19.30, Concerto Bandistico a cura dell’associazione “Basilio Giandonato” diretta dal M° Rocco Di Rella.

Venerdì 13 dicembre

Solenni Festeggiamenti in onore di Santa Lucia

Ore 6.00, 7.00, 8.30, 10.00, 11.30 - Ss. Messe

Ore 17.15, Processione con il simulacro di Santa Lucia per le vie della città, seguita dalle autorità civili, religiose e militari e accompagnata dal Concerto Bandistico “B. Giandonato” , diretto dal M° Rocco Di Rella. Durante la processione, sarà benedetto il Presepe in Piazza Dante. Al rientro Santa Messa di ringraziamento per i portatori e la cittadinanza.

Questo l’itinerario della processione: via Oberdan, via Scarlatti, via Alberto Mario, Largo Di Vagno, Corso Cotugno, Piazza Matteotti, Piazza Cavallotti, Corso G. Jatta, Piazza Dante, Via Vanini, Corso Cavour, Piazza Bovio, Corso Carafa, via Oberdan, rientro in chiesa.

Il programma civile prevede, per il giorno 13 dicembre, la degustazione di ceci fritti, distribuiti nel corso del tradizionale falò, di vin brûlé preparato da Cataldo Minafra e vini delle cantine locali.

Saranno lanciati palloni aerostatici a cura della Ditta Biagio Di Rella: uno in piazza Matteotti durante la processione; l’altro al rientro in chiesa.

Alle 21.30, spettacolo “Magia di Fuochi” a cura della ditta Maxima Fireworks.

Dalle sue biografie di carattere leggendario, si apprende che Lucia era una giovane siracusana martirizzata il 13 dicembre, durante il mandato di Diocleziano. Il suo culto è diffuso in tutta Europa, soprattutto nella parte più settentrionale. Per la tradizione popolare, è la Santa della Luce perché, nelle notti invernali, diffonde, a partire dal giorno della sua festa che, secondo il calendario giuliano, è il più corto dell’anno, lo splendore degli occhi di cui si privò per sfuggire a un pretendente
Lascia il tuo commento
commenti