Dopo la lettera-denuncia del dottor Luciano Lorusso

Si torna a donare sangue in condizioni ottimali: ripristinato l'impianto di climatizzazione

​Il Centro Trasfusionale di Ruvo di Puglia, accreditato dalla Regione, è utilizzato da diverse équipe trasfusionali della Asl

Attualità
Ruvo di Puglia martedì 30 giugno 2020
di La Redazione
L'ex ospedale di Ruvo
L'ex ospedale di Ruvo © n.c.

A seguito della lettera denuncia del dottor Luciano Lorusso, presidente dell'Avis di Ruvo di Puglia nonché direttore del Centro Trasfusionale dell'Ospedale Bonomo, ad Andria, l'impianto di climatizzazione al Presidio Territoriale Ospedaliero di Ruvo di Puglia funziona nuovamente.

I donatori di sangue, negli spazi dedicati, potranno adempiere alla propria missione in condizioni ottimali e dignitose.

Il Centro Trasfusionale di Ruvo di Puglia, accreditato dalla Regione, è utilizzato da diverse équipe trasfusionali della Asl.

Nella lettera, il dottor Lorusso sottolinea l'impegno con cui l'Avis di Ruvo di Puglia promuove la donazione di sangue e contribuisca, con più di 1.500 unità ematiche, a raggiungere il fabbisogno regionale. aggiunge il medico.

«Un'associazione come la nostra meriterebbe più attenzione», aggiunge il medico.

Lascia il tuo commento
commenti